Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, posizionati gli ultimi gradoni in Curva Nord: è corsa per la riapertura ad ottobre

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

E’ corsa contro il tempo per la riapertura della Curva Nord. I cantieri allo stadio Curi sono stati riaperti dopo lo stop estivo e le gradinate in cemento sono state quasi del tutto montate. Idem per la struttura in ferro. L’obiettivo è rendere fruibile la Nord per la partita in casa con il Pisa, il primo ottobre, dopo la pausa prevista per le partite nazionali. Ma i tecnici non escludono che si possa sforare fino al 16 ottobre quando il Grifo ospiterà il Sudtirol. Paolo Felici, dirigente dell’unità operativa impianti sportivi e erp, spiega che “i lavori proseguono come da cronoprogramma e la curva sarà disponibile dopo la pausa prevista, come già comunicato. Se per la partita in casa con il Pisa o quella successiva, al momento non possiamo dirlo ma la data sarà oggetto di una prossima comunicazione. I gradoni in cemento sono stati completati e posizionati, si sta finendo in questi giorni, così come per la struttura in ferro. Resta da completare l’intervento nei bagni e sulla piazzola esterna”. 

Quindi al momento una data certa per la riapertura manca. Anche perché prima c’è il collaudo, per il quale nelle scorse settimane era stato paventato il giorno: il 28 settembre. Mancano poco più di venti giorni. C’è stato l’accordo invece tra Comune, questura e ambulanti sugli orari del mercato del sabato a Pian di Massiano.  Lo annuncia Moreno Fortini, presidente Fiva Umbria Confcommercio, l’associazione di settore. “Per la gara di sabato con l’Ascoli, considerata a rischio, e in assenza della Nord per i lavori in corso si chiuderà alle 11,30 perché alle 12,30 piazzale Umbria jazz dovrà essere vuoto per evitare il rischio assembramenti nell’area parcheggio”. 

Il problema del mercato del sabato legato alle partite in casa del Perugia “dura da 7 anni ma quest’anno abbiamo trovato un accordo - continua Fortini - grazie alla collaborazione della questura e dell’amministrazione: i prossimi match casalinghi sono previsti per le 16,15 e questo permette il normale svolgimento della tradizionale fiera del sabato mattina. E’ stata una proposta che è stata presentata in Lega ed è stata accolta, fatte salve particolari esigenze televisive. Senonché confidiamo, anche in base agli accordi presi, che l’orario concordato venga per quanto possibile rispettato”.