Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Castelluccio di Norcia, iniziata la demolizione della casa con il tricolore

Castelluccio di Norcia (Foto Ilario Del Buono)

Chiara Fabrizi
  • a
  • a
  • a

Iniziata l’ultima tranche di demolizione della casa simbolo di Castelluccio, quella su cui campeggia l'enorme tricolore che ricopre una delle facciate. Una squadra composta da cinque vigili del fuoco è tornata ieri mattina nel borgo terremotato con quattro mezzi speciali e ha iniziato l'abbattimento di due agglomerati. “Le operazioni – ha spiegato ieri mattina l'architetto dei vigili del fuoco, Fabrizio Baglioni – sono finalizzate alla rimozione degli ultimi ostacoli alla ricostruzione post sisma e richiederanno un paio di mesi”. Da stabilire, poi, le modalità di intervento su ciò che resta della chiesa di Castelluccio. 

 

 

Una volta che saranno terminate anche le ultime demolizioni inizieranno i rilievi tecnici per la realizzazione delle piastre antisismiche con cui si conta di scongiurare per il futuro nuovi danni estesi al patrimonio edilizio del paese andato praticamente distrutto a causa delle scosse che hanno devastato il Centro Italia nel 2016. Complessivamente la ricostruzione di Castelluccio costerà più 50 milioni di euro e prevede la nuova edificazione di 40 edifici suddivisi in 17 agglomerati per circa 144 unità immobiliari, oltre ovviamente due chiese e tutte le opere pubbliche primarie, terrazzamenti, sottoservizi e strade.

 

 

Nel conto presentato dal sisma per far tornare a vivere Castelluccio ci sono anche circa 6 milioni di euro, mentre 15,8 milioni serviranno per le opere pubbliche primarie e altri 31 milioni abbondanti saranno necessaria per la riedificazione dei volumi piegati dal sisma o lesionati a tal punto da dover essere demoliti. Al momento l'obiettivo è di portare a termine la ricostruzione dell'intero paese entro la seconda metà del 2026. Il tricolore, che era diventato presto uno dei simboli del terremoto e della ricostruzione, era stato fatto disegnare nel giugno dello scorso anno da Urbano Testa sulla facciata della sua abitazione, una delle poche rimaste in piedi nella frazione di Norcia.