Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni. PalaTerni, Bandecchi parla già da gestore: "Primo grande evento il 1° ottobre 2023"

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

Se abbia già trovato l’accordo con la Salc di Salini, che lo sta costruendo e ne avrà la concessione per un trentennio, in accordo col Comune di Terni, non lo ha ancora annunciato ufficialmente. Certo è che Stefano Bandecchi, l’inarrestabile patron della Ternana, parla già da gestore del PalaTerni, che ha già ribattezzato “Ternana palaeventi”, prefigurando l’organizzazione di concerti di cantanti di grido per i quali ha fissato una data di massima: fine settembre-primo di ottobre 2023.

 

 

 

Il fondatore e presidente dell’Università Niccolò Cusano ha affidato le sue riflessioni al fedele canale di comunicazione costituito dal suo profilo Instagram dal quale ieri sera ha annunciato: “Oggi (ieri ndr) sono andati avanti le trattative per il palazzetto dello sport, come avevo annunciato, per farlo diventare un ‘Ternana palaeventi’. Credo molto in questo progetto che farà realizzare a Terni cose importanti. Credo che potremmo pensare all’apertura di questo palazzetto a settembre-1° ottobre 2023, se è vero che verrà consegnato a noi entro la fine di giugno 2023”.

Detto per inciso, il project manager dell’operazione PalaTerni, l’architetto Sergio Anibaldi, lo stesso che ha curato per Bandecchi il progetto stadio-clinica, aveva indicato la data di inaugurazione del PalaTerni entro marzo 2023. Forse, però, il patron si riferisce a quanto pensa di prendere lui le chiavi, che potrebbe essere un momento successivo.

 

 

 

Tornando a Bandecchi, per il numero uno delle Fere “i veri eventi li faremo cominciare, purtroppo, dopo l’estate del ‘23, a meno che non ci sarà fatto una bella sorpresa anticipando, ma resterebbe solo il mese di luglio. Ma il 1° ottobre è sicuramente il giorno giusto”.

Ma cosa ha in mente Bandecchi come primo evento del “suo” PalaTerni, pardon “Ternana palaeventi”? “Ho in mente qualcosa che riguarda lo spettacolo - fa sapere - immagino con la musica, con qualche cantante importante. Sarà il modo per dare il via a una nuova ‘partenza’ di Terni, E poi quel palazzetto, a mio avviso, sarà utilizzato tutte le settimane per tutto ciò che serve, tutti i giorni. Io spero di organizzare una squadra di lavoro importante che comunque comincerà ad operare prima possibile, perché per realizzare cose importanti serve del tempo”.