Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lavoro simulato per ottenere i contributi Inps: condannato ex assessore comunale

Ale. Ant.
  • a
  • a
  • a

L’ex assessore Pd del Comune di Corciano, Luca Terradura, è stato condannato dalla Corte dei conti a rifondere all’amministrazione comunale 31.473,99 euro. Il danno erariale contestato “consiste negli importi corrisposti dal Comune di Corciano in ragione dell’aspettativa fruita per l’espletamento dell’incarico istituzionale con riguardo a un rapporto di lavoro costituito in modo simulato e al fine esclusivo di far beneficiare il convenuto dei versamenti all’ente previdenziale”, l’Inps nello specifico, è scritto nella sentenza contabile che fa seguito a un patteggiamento in sede penale. Tutto è nato da un’interrogazione in consiglio nel 2016 presentata dall’attuale assessore comunale di Perugia alla sicurezza, Luca Merli.

 

 

Secondo i magistrati “non si è svolto alcun effettivo e reale rapporto di lavoro", la cui costituzione formale “è stata preordinata alla nascita di vantaggi previdenziali per l’assessore comunale”. Lo stesso rapporto “è stato costituito mesi dopo l’assunzione dell’incarico di assessore e, immediatamente dopo il perfezionamento del contratto di lavoro, è stato richiesto e ottenuto il collocamento in aspettativa per ragioni istituzionali”.

 

 

Sempre nella sentenza è riportato che l’ex assessore e il titolare della ditta si frequentavano ("giocavano nella stessa squadra di pallacanestro"). “Andremo in appello”, è la laconica dichiarazione di Terradura.