Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, tenta di strangolare la ex: arrestato 29enne

Esplora:

  • a
  • a
  • a

E’ andato a casa della ex compagna nonostante a suo carico fosse stata emessa la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna e anche quella del divieto di dimora in Umbria. E’ andato a casa della ex chiedendole del denaro per tornare in Polonia. O chissà forse era solo una scusa. Ad ogni modo, quando la donna gli ha detto che non aveva quella disponibilità economica, lui le si è scagliato contro stringendola per il collo a prendendola a pugni in faccia. Una furia da cui la donna miracolosamente è riuscita a sottrarsi. 

 


La 53enne, anche lei di origine polacca, ha quindi atteso che l’ex compagno si addormentasse e poi ha chiamato immediatamente la polizia. Non era la prima volta che chiedeva aiuto alle forze dell’ordine: prima dell’emissione del divieto di avvicinamento infatti, l’uomo era già andato nel quartiere in cui lei risiede e l’aveva aggredita per due volte. In particolare, secondo quanto emerso, il 18 luglio scorso la donna aveva chiamato una prima volta la polizia. Quando gli agenti erano arrivati a Ferro di Cavallo, l’avevano trovata con evidenti segni di percosse al volto e in quell’occasione aveva riferito loro di essere stata aggredita dal compagno in seguito ad alcune liti avvenute nei giorni precedenti, nel corso delle quali l’uomo – poi identificato come cittadino polacco classe 1993 – aveva anche sfondato con un calcio la porta d’ingresso. In quell’occasione la 53enne era stata portata in ospedale dalla polizia. In quell’occasione era stato denunciato.

 

 

Ma non era stato abbastanza: il 25 luglio era tornato nuovamente nel quartiere in cui la donna risiede. Si era presentato in un bar completamente ubriaco e dopo aver incontrato l’ex compagna l’aveva insultata e picchiata e poi anche rapinata della borsa. Questa volta l’uomo era stato arrestato e poi scarcerato e nei suoi confronti era stato appunto emessa la misura cautelare del divieto di avvicinamento alle ex compagna. Ma nei giorni scorsi è tornato ancora ad aggredire la poveretta e stavolta, vista anche la violazione della misura già esistente è stato portato in carcere da polizia e carabinieri.