Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Panicale, partono i controlli per la sicurezza stradale: operative otto postazioni fisse speed check. Quali sono le zone

Anna Maria Minelli
  • a
  • a
  • a

Sono state allestite martedì e saranno operative a partire da oggi, otto postazioni fisse speed check per il controllo della velocità a Panicale. Come annunciato alcuni giorni fa dall’assessore Stefano Coppetti, prende il via il nuovo progetto per la sicurezza stradale con lo scopo di contrastare comportamenti illeciti e pericolosi. Il progetto, sottolineano dal Comune, riguarderà alcune strade urbane (anche recentemente riqualificate) che da tempo sono oggetto di segnalazioni e sottoscrizioni da parte dei cittadini. Sono le strade dove si è registrato anche il maggior numero di incidenti e di situazioni pericolose (Mirabella, via delle Parti, Olmini, Colgiordano e alcuni tratti di Tavernelle, tra cui la direttrice via Lenin-via Leonardo da Vinci e via Engels), nelle quali, inoltre, le azioni di intervento sono più complesse per la natura stessa della viabilità interna.

 

 

Sono state quindi allestite otto postazioni fisse presegnalate che saranno attive a rotazione e solo in presenza della pattuglia ben visibile. I controlli, che inizieranno oggi, non riguarderanno le fasce orarie di accesso ed uscita dal lavoro più comuni. In sostanza si punta a trasmettere all’automobilista la percezione del controllo e in questo modo indurlo al rispetto delle norme di sicurezza stradale. 

 

 

Altra novità, sempre in tema di viabilità e che si sta concretizzando in questi giorni, è quella che riguarda i parcheggi. Dopo i nuovi stalli che hanno ampliato la disponibilità di sosta gratuita e senza disco orario, a partire da lunedì entrerà in funzione il parcometro lungo via Regina Margherita, per gli accessi di breve durata situati più vicino al centro storico. Si tratta di 39 stalli, dalle 8 alle 20, costo orario un euro, fino al 31 ottobre. Il piano parcheggi prosegue con la definizione del nuovo assetto per Tavernelle e per l’abitato di Casa Paolinami.