Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marsciano, toro fugge dal mattatoio: preso dopo due ore

Alvaro Angeleri
  • a
  • a
  • a

Un toro scappa dal mattatoio e tiene in apprensione per un paio d’ore alcune famiglie di viale Ponte Nestore a Marsciano. Nessun pericolo anche perché a quell’ora, erano le 17.30, non c’era nessuno lungo il tragitto percorso dal grosso toro. Qualche danno a una cancellata e all’auto dei vigili del fuoco. Sul posto sono intervenuti sia i carabinieri che i vigili del fuoco. Dopo due ore gli inservienti del vicino mattatoio sono riusciti a farlo salire sul camion.

 

 

Ad accorgersi dell’arrivo del grosso animale sono state due signore che stavano parlando all’interno dei loro giardini nella via che costeggia viale Ponte Nestore. “Quando abbiamo sentito un animale che dai campi – raccontano – galoppava verso le nostre case, abbiamo pensato fosse un cavallo. Ma quando si è avvicinato ci siamo resi che era un grosso toro”. Lo inseguivano un paio di persone del mattatoio. L’animale, visibilmente spaventato, si è infilato in un vialetto, circondato da abitazioni, senza via d’uscita. Per evitare che il toro fuggisse, magari portandosi sul trafficato viale Ponte Nestore, il vialetto è stato chiuso mettendoci il camion.

 

 

Dopo vari tentativi, uno anche con un lazo, la situazione si è risolta spostando il camion a marcia indietro e spingendo il toro verso la parte senza uscita. Il toro è salito sul camion attraverso la rampa situata nella parte posteriore una prima volta, ma è ridisceso prima che gli addetti riuscissero a chiudere la sponda. La seconda volta è stata quella decisiva. E così, dopo un paio d’ore, il toro è stato riportato al mattatoio. Chi ha assistito alla scena ha tirato un sospiro di sollievo anche pensando a cosa poteva accadere se lungo il vialetto ci fossero state persone.