Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, la sosta selvaggia invade anche i marciapiedi

  • a
  • a
  • a

E’ dura la vita per i pedoni perugini. I marciapiedi invasi dalle auto in sosta lasciano poco spazio a chi, invece, vorrebbe camminare a piedi senza l’incubo di essere investito. Rischio che invece incombe visto che le persone si trovano costrette a camminare in mezzo alla strada. Che si tratti di bambini, giovani o anziani. Le segnalazioni si moltiplicano nella pagina facebook Perugia sosta selvaggia (da cui sono state prese anche le foto esemplificative che vengono riportate).

 

 

 

 

 

 

 

Il caso di corso Garibaldi è emblematico: “Divieto di sosta ambo i lati - scrive un cittadino - marciapiedi invasi dalle auto e pedoni costretti a camminare in mezzo alla strada e a spiattellarsi contro un’auto appena sentono il rumore del motore e del clacson di quella che sopraggiunge”. Situazione del tutto analoga a Sant’Erminio. Dove peraltro i cittadini fanno notare che le auto sono state lasciate sì in sosta selvaggia ma soltanto nelle zone d’ombra. Simpatico il post di Maurizio Zara, presidente regionale di Legambiente. La foto immortala un’auto di grossa cilindrata parcheggiata proprio davanti a un bar di piazza IV Novembre. E’ possibile anche che abbia avuto il permesso per farlo ma quello che incuriosisce è la scelta di posizionarsi proprio davanti a uno dei tavolini dove ci si gusta l’aperitivo o si sorseggia una bibita.