Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, iniziano i lavori lungo via Settevalli. Cambia la viabilità

  • a
  • a
  • a

iniziano gli interventi di risanamento profondo in via Settevalli, a Perugia: dall’incrocio di via Tuzi alla rotatoria Solinas, inclusa la parte di via Dottori e via Sergio Angelini, per un totale di circa due chilometri e mezzo. Nell’ordinanza 905 del 26 luglio si evidenzia che si è proceduto alla consegna del cantiere che prevede una durata massima di 60 giorni. Per consentire l’esecuzione degli interventi in condizioni di sicurezza sarà necessario istituire, progressivamente con l’andamento dei lavori - come si legge nel documento - il restringimento di carreggiata per i tratti a senso unico e il senso unico alternato disciplinato da un impianto semaforico per le parti a doppio senso di circolazione.

 

 

 

 

 

 

Inoltre, al momento dell’intervento di rifacimento della pavimentazione della corsia preferenziale del servizio pubblico, si attuerà il divieto di transito lungo la corsia stessa. I provvedimenti saranno attivi da lunedì al venerdì, dal primo agosto al 13 settembre dalle 7,30 alle 18,30 e dal 14 al 19 settembre dalle 8,30 alle 18,30. Durante i giorni in cui i lavoro non saranno eseguiti l’impresa esecutrice dovrà rimuovere il semaforo, ripristinare la regolare circolazione stradale, lasciare la carreggiata in condizioni di agevole e sicura transibilità. 

 

 

 

 

 

 

I lavori in oggetto si sono resi necessari per eliminare i numerosi avvallamenti, sconnessioni e cedimenti fondali che attualmente sono presenti in maniera diffusa lungo tutto il tratto stradale in questione e che, in relazione alla grande mole di traffico veicolare sia in entrata che in uscita dalla città, sono stati causa di numerosi incidenti con conseguenti richieste di risarcimento danni a carico dell’amministrazione comunale. Rientrano nel pacchetto di interventi da quattro milioni complessivi per la sistemazione delle arterie cittadine maggiormente frequentate.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si tratta, è stato più volte evidenziato, del maggiore stanziamento mai messo sul piatto per i cantieri stradali comunali. A questi interventi si aggiungono quelli di ordinaria manutenzione che vengono via via effettuati per garantire sicurezza agli automobilisti.