Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Passignano, al via la sfida tra i rioni per il Palio delle barche: tutti gli eventi

Nicola Torrini
  • a
  • a
  • a

Oggi è il grande e atteso giorno del ritorno, a Passignano sul Trasimeno, del Palio delle barche. Da questa sera, parte la settimana più lunga dell’anno, quella delle mille passioni, delle feste e di tutte le emozioni che un evento come il Palio suscita in una comunità che si stringe intorno ai propri colori: il rosso e il blu del rione San Donato, il bianco e il rosso del Centro storico La Regina, il bianco e l’azzurro del Centro Due La Rondolina e il bianco e il verde dell’Oliveto.

 

 

Dopo la grande torciata organizzata ieri sera dal popolo del luccio (Centro Due) per le vie del quartiere, da oggi, domenica 24 luglio, in vista della sfida finale di domenica prossima, l’intera città si catapulta nella festa con l’apertura della taverna medievale a cura del rione Oliveto, alle 19.30, ai Giardini del Pidocchietto. Si potranno degustare piatti tipici come le tagliatelle al sugo d’oca, gli spiedini all’olivetana e l’anguilla al tegamaccio. Grazie alla collaborazione con la Fondazione Avanti Tutta, fondata da Leonardo Cenci, si potrà anche donare una minima quota a favore dei progetti della onlus. Alle 21.30 il Palio inizia a entrare nel vivo con la consegna delle chiavi della città e la presentazione del Palio 2022 realizzato da Angela Morvillo. Tanti eventi sono poi in programma domani, giornata gestita in gran parte dal rione San Donato che si occuperà della cucina della taverna, svolgerà le prove singole della gara alle 19.30 e organizzerà la serata musicale con il dj set Da ste finestre… al pub area giovani.

 

 

Ma lunedì sarà soprattutto il giorno del suggestivo Incendio del castello, uno spettacolo pirotecnico a ritmo di musica, che si sviluppa intorno all’antica rocca, con il quale si rievoca la consuetudine medievale di incendiare i castelli catturati ai nemici. Il Palio delle barche è, d’altronde, una rievocazione storica vera e propria, che si ispira alla sanguinosa battaglia di Passignano del 1495 quando un piccolo esercito della nobile famiglia perugina degli Oddi dovette fuggire, barche in spalla, dal castello, inseguito dalle milizie dei Baglioni e dei Della Corgna. Subito prima dello spettacolo, alle 22.30, il sindaco Sandro Pasquali e l’Ente Palio delle barche consegneranno il premio Perla del Trasimeno al magnifico rettore dell’Università degli studi di Perugia, Maurizio Oliviero, per il ruolo di ricerca, analisi e progettazione svolto dall’ateneo a favore del lago Trasimeno e per quanto fatto per l’intera regione, soprattutto, in questi due anni di pandemia. Domenica prossima i quattro rioni si daranno battaglia in acqua e per le strette e ripide vie del centro storico, per vincere il Palio conquistato l’ultima volta dal rione Centro Due nel 2019. Damani, venerdì, sabato e domenica lungolago chiuso al traffico.