Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, all'istituto professionale il voto più alto alla maturità va a un detenuto

  • a
  • a
  • a

Per gli esami di maturità dopo il timore di affrontare scritti ed orali ora sono arrivati i tanto attesi risultati. Al liceo classico Tacito di Terni il 50 per cento dei neo-diplomati ha ottenuto il cento: su 121 ragazzi 61 hanno conseguito il 100 di cui 23 anche la lode. Da segnalare l’exploit di una classe del Tacito dove tutti gli studenti, tranne uno, hanno ottenuto il punteggio massimo. Anche al liceo artistico Metelli  su 99 neo-maturi sono stati 12 i cento di cui 4 con lode. All'Ipsia (nella foto) l'unico 100 è andato ad un 40enne detenuto nel carcere di vocabolo Sabbione. Intanto dopo le fatiche ora gli studenti già pensano all'università. “L'esame di Stato – spiega Alessio Bartoloni del liceo classico che ha ottenuto il cento con lode – è stata una prova importante e capire le competenze che avevo acquisito in questi cinque anni. Diciamo che è stato un punto di partenza per poi affrontare il percorso universitario”. Gli fa eco Eleonora Galli, anche lei del liceo classico che ha ottenuto il 100 con lode. “Sono davvero contenta – sottolinea – per l'ottimo risultato conseguito, ma  è arrivato in seguito al  percorso fatto con gli insegnanti che mi hanno accompagnata in questi anni”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal dirigente scolastico dei licei classico Tacito e artistico Metelli, Roberta Bambini, per gli eccellenti i risultati conseguiti dai suoi alunni. “Dalle studentesse e dagli studenti dei due licei – continua la professoressa Roberta Bambini - che hanno sostenuto le prove di esame sono emerse le competenze di pregio acquisite nel corso dei loro percorsi liceali. In particolare, complessivamente ben 61 sono stati i cento e 23 con lode ottenuti dagli studenti le liceo classico delle classi di potenziamento artistico-musicale, di potenziamento scientifico, Cambridge, giuridico-internazionale e di ordinamento. Ottimi anche i risultati dei ragazzi del liceo artistico che hanno ottenuto 12 cento e 4 lodi negli indirizzi di arti figurative e di grafica”.

All’Ipsia Perini c’è poi il detenuto 40enne che ha ottenuto l’unico cento della scuola nella speciale sezione del carcere di vocabolo Sabbione.  “Un risultato importante – spiega il dirigente scolastico dell'Ipsia, Fabrizio Canolla – che deve far riflettere”.