Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, spacciatore albanese trovato con quattro chili di droga e 10mila euro: arrestato

  • a
  • a
  • a

Spacciava all'interno della sua abitazione, intervengono i carabinieri che trovano quattro chili di droga e quasi 10mila euro. Finisce così in manette un albanese classe 1998, residente a Perugia e già noto alle forze dell’ordine per reati contro la persona e il patrimonio. L'operazione dei militari della sezione operativa della compagnia del capoluogo è stata effettuata nella notte appena trascorsa, dopo che negli ultimi giorni erano arrivate alcune segnalazioni di continui e sospetti via vai nei pressi dell'abitazione dell'arrestato.

 

 

Così i carabinieri hanno prima eseguito dei mirati servizi di osservazione - che in poco tempo hanno permesso di monitorare i movimenti sospetti riconducibili all'attività di spaccio - e poi, come detto, sono entrati in azione questa notte. I militari della sezione operativa assieme a quelli della sezione radiomobili hanno eseguito due perquisizioni domiciliari in due appartamenti nella zona di San Sisto.

 

 

Nel primo, in un ripostiglio, all’interno di uno zainetto hanno trovato due panetti rettangolari, nastrati, contenenti due chili di cocaina del valore sul mercato di 200mila euro, un involucro di 77 grammi dello stesso stupefacente e 9 dosi, sempre di cocaina, del peso complessivo di 7 grammi, oltre a un bilancino di precisione usato per confezionare le dosi. In un quadro elettrico esterno a questo appartamento, pronte per lo spaccio, sono state trovate altre 12 dosi di cocaina da un grammo ciascuna, poste all’interno di un contenitore in plastica. In un altro quadro elettrico, posto in un altro piano dello stesso stabile, sono stati rinvenuti 20 panetti di hashish, per un totale di quasi due chili, del valore sul mercato di circa 20mila euro e nell’abitazione allo stesso piano, sul tavolo della cucina, sono stati trovati un bilancino di precisione, un rotolo di pellicola trasparente e delle buste per il sottovuoto, tutto materiale usato per il confezionamento. Inoltre, in vari punti della casa, sono stati rinvenuti circa 10.000 euro in contanti, come provento dell’attività di spaccio.