Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gubbio, Umbria-Finlandia in Vespa per consegnare letterine a Babbo Natale

Euro Grilli
  • a
  • a
  • a

Sono arrivate a Rovaniemi (in Finlandia) nelle mani di Babbo Natale, dopo dodicimila chilometri in Vespa, le 70 letterine di tanti bambini di Gubbio, Gualdo Tadino e Fabriano. Tra queste quella di Cate (Caterina Venanzi) la bambina affetta dalla nascita da atrofia muscolare spinale (Sma) e che è supportata dal 2019 (insieme alla famiglia) dall’associazione “Amici di Cate”. L’impresa è stata messa a segno da tre amici carabinieri con la passione per i vesponi cilindrata 200 degli anni Ottanta: Marco di Gubbio, Fabio di Fabriano e Settimio di Marotta. Così lunedì 13 giugno all’alba sono partiti da sotto l’orologio di piazza Quaranta Martiri Gubbio diretti a Capo Nord (Norvegia), passando per la Lapponia per consegnare le letterine di Cate e dei bambini dell’eugubino-gualdese, di Fabriano e di Marotta.

 

 

Marco, Fabio e Settimio hanno raggiunto il paese di Babbo Natale, Rovaniemi, dopo aver percorso 12 mila chilometri attraversando una decina di nazioni (Italia, Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Repubbliche baltiche, Finlandia, Lapponia, Norvegia). In casa di Babbo Natale hanno parlato a lungo con Santa Claus che ha dimostrato anche di conoscere bene le zone dove vive Cate e ha precisato: “Provincia di Perugia? Ok, vicino Tavullia, Pesaro, dove c’è il dottore, il grande Valentino Rossi”.

 

 

E poi quando Marco (che sulla Vespa ha l'immagine di Sant'Ubaldo), Fabio e Settimio gli hanno consegnato la “letterina speciale di Cate, la nostra mascotte” si è molto interessato alla storia della bambina di cui ha apprezzato il coraggio e agitando il braccio ha esclamato: “Forza Cate, sempre forza”. I tre amici hanno colto la palla al balzo per affermare: “Babbo Natale esiste, noi siamo qui con lui”, e il momento è stato fotografato, filmato e postato sui social. Il viaggio in Vespa è proseguito poi fino a Capo Nord, il punto più estremo dell’Europa.