Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Anziana rifiuta il ricovero in ospedale per non abbandonare il cane. La polizia trova la soluzione per il cucciolo

  • a
  • a
  • a

Le sue condizioni di salute richiedevano il ricovero. Ma la donna, un'anziana con seri problemi di salute, sola e senza familiari, rifiutava di andare in ospedale. Solo grazie all'intervento degli agenti di polizia e degli uomini dei vigili de fuoco, si è scoperto perché l'anziana non voleva andarsene dalla propria abitazione. Non aveva alcuna intenzione di lasciare solo il suo cagnolino, la sua unica vera compagnia. Una vicenda incredibile quella raccontata dalla Questura con una nota, storia avvenuta in uno dei centri della provincia di Perugia. Il comunicato spiega che gli agenti di polizia si sono subito mobilitati per cercare una sistemazione per l'animale domestico.

Alla fine l'amico a quattro zampe dell'anziana è stato affidato a un centro specializzato dove attenderà che la sua padrona umana torni a occuparsi di lui, dopo aver ricevuto le cure del caso. Gli agenti di uno dei commissariati della provincia di Perugia, sono intervenuti a seguito di una segnalazione, pervenuta alla sala operativa, da parte di un medico di famiglia.

Giunti immediatamente sul posto, i poliziotti della volante hanno cercato di parlare con la donna per scoprire il motivo che era alla base di quella "irremovibile" decisione di rifiutare il ricovero. Sono intervenuti anche i vigili del fuoco e dopo un dialogo durato diversi minuti, l'anziana ha accettato di aprire la porta dell'abitazione. Dove, come detto, è stato trovato il cucciolo per il quale è stata poi individuata la soluzione.