Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, affluenza per il referendum del 17.2%. Amministrative, via allo spoglio: la diretta

  • a
  • a
  • a

Lunedì all'insegna dello spoglio in Umbria dopo la domenica al voto tra referendum e amministrative (che hanno riguardato sette Comuni). Il referendum sulla giustizia in Umbria ha riscontrato un'affluenza del 17.2% (tre punti in meno rispetto alla media nazionale). A Perugia ha votato il 16% degli aventi diritto, a Terni il 14.4% mentre i dati più ampi di affluenza si sono registrati nei Comuni dove si votava anche per il sindaco (Todi 54.8%, Narni 47%). Larga la vittoria del sì. Alle 14 di oggi - 13 giugno 2022 - è iniziato lo spoglio per le amministrative.

 

 

Il primo Comune a terminare le operazioni di scrutinio è Poggiodomo, il più piccolo dell'Umbria: Filippo Marini (Lista Civica) vince con 41 voti, Marina Amori si ferma a 38. Quorum superato a Cascia (60.2%): Mario De Carolis, unico candidato, viene confermato sindaco. Conferma anche per Marisa Angelini (Paese è futuro) rieletta come primo cittadino di Monteleone di Spoleto con il 57,29%. Niente da fare per Francesco Pasquali (Aria Nuova Ripartiamo) che si ferma al 42,71%.

A Narni, Lorenzo Lucarelli è stato eletto sindaco con il 64,79% mentre Cecilia Cari registra il 30,57%. Completato lo spoglio a Deruta; dopo 9 sezioni scrutinate, Michele Toniaccini (Cittadini per Deruta) si riconferma sindaco con il 70,91%, si ferma al 29,09 Raffaella Diosono (Rilancio&Futuro). A Valtopina Gabriele Coccia (Progetto Comune) è eletto nuovo sindaco con il 54,08% su Lodovico Baldini (Esperienza Competenza Innovazione) al 45,92%. A Todi riconfermato per la terza volta - non consecutiva - Antonino Ruggiano con il 58,11% delle preferenze, davanti a Fabio Catterini (27,74%) e Floriano Pizzichini (14,11%).