Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tuoro sul Trasimeno, albanese arrestato con 37 dosi di cocaina

  • a
  • a
  • a

Trentacinque dosi di cocaina nascoste nella camera dell'hotel e altre due in auto: finisce in manette un uomo di origini albanesi che alloggiava in un albergo a Perugia e fermato dai carabinieri di Città della Pieve al Trasimeno, per la precisione a Tuoro, nella serata di martedì 7 giugno. I militari del Norm - aliquota radiomobile erano infatti impegnati in un servizio preventivo nella zona lacustre, e hanno sottoposto a controllo un’autovettura con alla guida un soggetto di origini albanesi, trovandolo in possesso di due grammi di cocaina, ovvero due dosi di cocaina.

 

 

I carabinieri, a quel punto, hanno approfondito il controllo estendendolo alla struttura ricettiva nella quale dimorava l’uomo, nel Comune di Perugia. Nel corso delle operazioni di perquisizione della stanza d'hotel, i militari hanno scoperto e sequestrato altre 35 dosi di cocaina (25 grammi) e 180 euro in contanti. In totale quindi l'uomo si trovava in possesso di 37 dosi, immediatamente sequestrate assieme alla somma in denaro contante. A tarda notte il soggetto, ritenuto presunto responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti, d’intesa con la Procura della Repubblica di Perugia è stato arrestato in flagranza di reato.

 

 

Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del comando provinciale carabinieri di Perugia, in attesa della celebrazione del rito “direttissimo” previsto per la mattinata odierna. Si tratta del quarto arresto in flagranza operato dai carabinieri di Città della Pieve, negli ultimi quindici giorni nella zona del Lago Trasimeno per spaccio di stupefacenti. L'ultimo, il 3 giugno a Magione, dove un uomo alla vista della pattuglia dei militari aveva provato a cambiare strada, ma era stato comunque fermato e arrestato dopo la perquisizione del mezzo: nascoste nel cruscotto aveva infatti 31 dosi di cocaina.