Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, tornano i cinema all'aperto: le arene si riaccendono con la capienza piena. Giovedì 9 serata speciale al Frontone

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

Lo schermo dell’arena del Frontone si riaccende il 9 giugno su un film cult: Lo chiamavano Trinità, pellicola restaurata in 4K dalla Cineteca di Bologna. Riprende così la stagione del cinema sotto le stelle e torna, dopo due anni, la capienza piena. Lo schermo dei giardini del Borgo bello con i suoi 900 posti rappresenta un grande spazio di riferimento per l’estate cittadina. Quest’anno la riapertura si porta dietro una data importante: il ventennale della Cinegatti, associazione di Mirco e Mauro Gatti, che gestisce l’arena da oltre 11 anni in convenzione. E, entrando nello specifico della serata inaugurale, c’è un’altra data significativa: il centenario della nascita del regista E.B.Clucher (al secolo Enzo Barboni), fu lui a dirigere il film western all’italiana con Terence Hill e Bud Spencer; a parlarne saranno Fabio Melelli, docente di Storia del Cinema all’Università per gli stranieri, e Marco Tullio Barboni, figlio del regista. La serata andrà avanti tutta in stile Trinità con fagioli e birra al chiosco.

 

 

La prima parte del cartellone, fino alla fine di luglio, è stata presentata a palazzo della Penna da Mauro Gatti alla presenza dell’assessore Leonardo Varasano e di Saverio Montelli, autore dell’immagine del manifesto, ispirata a Jonny Depp. E proprio all’attore che ha rivestito il ruolo di Capitan Jack Sparrow, ne I pirati dei Caraibi, sarà dedicato un special il 17 luglio, giorno in cui lui salirà sul palco di Umbria jazz. L’assessore Varasano ha tra l’altro sottolineato la varietà degli appuntamenti in cartellone: non solo cinema. Si va, infatti, dai concerti de L’Umbria che spacca (3 luglio) al live show del comico Luca Ravenna (16 giugno) alla lirica con la Boheme di Puccini (24 luglio) alle serate dell’Archeofilmfestival (21 e 22 giugno). Da segnarsi in agenda anche la serata dedicata al centenario di Nosferatu con una produzione targata Metanoia, il 25 giugno: sonorizzazione live.

 

 

Nell’entrare nel merito della programmazione dei film - inizio spettacolo tutte le sere alle 21,30 (apertura cassa alle 21) - Gatti ha sottolineato che “come ogni anno il palinsesto è stato realizzato anche grazie al prezioso contributo dei cittadini, con i loro suggerimenti arrivati nei social”. E ha aggiunto: “La programmazione estiva è prima di tutto un modo per dare una seconda vita ai film usciti nella stagione invernale ma da qualche tempo è anche un’occasione per lanciare prime visioni di grande risonanza. In programma: Lightyear, The deer king e Thor”. Il prezzo del biglietto è di 5 euro (posto unico). “Chiaramente il costo - ha specificato - si riferisce solo alla programmazione cinematografica”. Il Frontone, ormai da qualche anno, non è più l’unica arena estiva. Annunciata quindi l’apertura dello spazio al chiostro di san Fiorenzo, dove si trova il piccolo cinema Melies. “Il 20 giugno partirà la programmazione - ha riportato Gatti - con il cinema indipendente e fuori moda. Questo il mood. L’evento inaugurale prevede la proiezione di Open Arms, proprio per la giornata mondiale del rifugiato”. “Il tutto, infine, si inserisce in Supercinema estate che presto - ha concluso - presenterà il nuovo circuito regionale”.