Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, aggredito e ferito a colpi di tirapugni in discoteca: due denunciati per lesioni

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Una lite per futili motivi, il solito sguardo di troppo in pista finito in un’aggressione all’esterno, nel piazzale della disco. Uno dei tre contendenti prende un tirapugni e colpisce alla testa il rivale. Che finisce in ospedale, a Perugia. L’aggressore e il compare sono stati denunciati per lesioni. E’ successo giovedì notte davanti a una discoteca all’estrema periferia della città. Ad intervenire sono stati i carabinieri di Todi, diretti dal comandante Luigi Salvati Tanagro. E un’ambulanza del 118 del Santa Maria della Misericordia che ha condotto il ferito al pronto soccorso dell’ex Silvestrini di Sant’Andrea delle Fratte. Stando al referto dei sanitari ne avrà per otto giorni: ferita “lacero contusa” alla testa e due punti di sutura. Il tirapugni è stato sequestrato dai militari, che negli effetti personali dei due denunciati hanno anche trovato uno spinello. E’ scattata la segnalazione alla prefettura. Il tutto è avvenuto all’esterno del locale, anche se comunque c’è stato l’intervento della sicurezza anche per assicurare che la lite fra i tre - i due di origine marocchina contro il coetaneo - non degenerasse in rissa con l’intervento degli amici di quest’ultimo. Che ha poi sporto denuncia per lesioni. Inizialmente è stato soccorso e curato dal servizio di infermeria della discoteca.

 


 

Sono stati ascoltati anche alcuni testimoni che hanno confermato il fatto che l’aggressione è nata per futili motivi. E’ l’ennesima zuffa che si registra in discoteche e locali notturni dall’inizio della stagione. Nelle scorse settimane davanti al un locale sempre della periferia del capoluogo è stata filmata dai presenti una rissa tra due bande proprio all’ingresso della disco. I due gruppi di sarebbero dati appuntamento per regolare i conti: dietro ci sarebbero questioni di droga.

 

 

Proprio grazie al video le forze dell’ordine stanno indagando per identificare e poi denunciare i protagonisti. Sempre a Perugia nella seconda metà dello scorso mese in via Campo di Marte un circolo è stato chiuso per 15 giorni dal questore sempre in seguito ad alcuni disordini avvenuti nel mese di aprile che avevano visto coinvolti alcuni avventori in un violento scontro. Nella stessa zona della stazione il mese precedente una ragazza era stata ferita a bottigliate dopo una notte passata in un locale: è successo al mattino, davanti agli uffici della Regione, dal fidanzato che si era poi dato alla fuga.