Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, aeroporto di Perugia: maggio da record. Crescita del 74% rispetto al 2019

  • a
  • a
  • a

L'aeroporto di Perugia continua a crescere e nel mese di maggio 2022 fa registrare il nuovo record storico per quanto riguarda le statistiche mese su mese. Il San Francesco, infatti, con 37.356 passeggeri transitati cresce del 74% rispetto al 2019 (anno pre-covid) e del 31% rispetto a maggio 2015 (precedente record storico del mese di maggio). Un mese cominciato con l’introduzione dei nuovi voli Ryanair da e per Brindisi, con il ripristino dei collegamenti su Cagliari – effettuati sempre da Ryanair – e caratterizzato dall’inaugurazione della nuova e prestigiosa rotta operata da British Airways su Londra Heathrow.

 

I collegamenti che hanno fatto registrare i migliori riempimenti sono stati, nell’ordine, Barcellona, Palermo e Bucarest, mentre la destinazione che ha generato più passeggeri è stata Londra, grazie ai sette voli settimanali operati da Ryanair su Stansted e ai nuovi voli su Heathrow operati da British Airways con tre frequenze settimanali (che diventeranno 4 a partire da luglio). Nel periodo gennaio – maggio 2022 sono stati 94.839 i passeggeri totali transitati presso l’aeroporto internazionale dell’Umbria “San Francesco d’Assisi”, dato che rappresenta il migliore parziale mai registrato dallo scalo nei primi cinque mesi dell’anno. La crescita rispetto al 2019, anno pre-covid, è del +23%.

 

 

Con le ulteriori rotte che prenderanno il via a giugno (Lamezia Terme, operata da Albastar) e luglio (Vienna operata da Ryanair e Tirana operata da Wizz Air), l’aeroporto di Perugia arriverà ad avere un network di 16 rotte, di cui 10 internazionali da e per Barcellona, Rotterdam, Bruxelles, Malta, Tirana (operata da due vettori), Vienna, Bucarest e Londra (operata da due vettori) e 6 nazionali su Brindisi, Cagliari, Palermo, Trapani, Catania e Lamezia Terme.