Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni: cascata delle Marmore, nuova segnaletica promessa da due assessori

Simona Maggi
  • a
  • a
  • a

Segnaletica e viabilità le due maggiori criticità del belvedere superiore della cascata delle Marmore, a Terni. La mattina di martedì 24 maggio 2022 c'è stato un incontro tra gli operatori commerciali e gli assessori comunali alla polizia locale e viabilità, Giovanna Scarcia, e all'urbanistica, Federico Cini. Un incontro voluto per fare per fare presente le criticità.

 

Agli operatori presenti i due assessori hanno detto che stanno lavorando riguardo alla segnaletica e nei prossimi giorni inizieranno i lavori. La segnaletica è importantissima non solo per i residenti, ma soprattutto per i turisti. Anche per quanto riguarda la viabilità si sono presi l'impegno di valutare per poi affrontare le problematiche esistenti. Qualche giorno fa era stato sollevato dagli stessi operatori del belvedere superiore che tra le problematiche c'era quella che i pullman sono costretti a fare un lungo giro perché uscendo al bivio di Piediluco dopo non possono attraversare un ponticello davanti a un noto ristorante perché non a norma e quindi sono costretti a passare da Colli sul Velino o dalla strada che da Papigno collega Marmore, arteria molto transitata e pericolosa.

 

 

L'incontro di martedì 24 è stato assai costruttivo e ha lasciato soddisfatti gli operatori. “C'è stata un'ottima interlocuzione tra gli assessori e noi commercianti – spiega Stefano Mancini -. Dopo svariati anni si iniziano a vedere spiragli di luce per una migliore viabilità in termini di segnaletica stradale e non solo. E' stato positivo e costruttivo l'intervento dei due assessori che hanno ascoltato attentamente le problematiche esistenti e che hanno bisogno di essere risolte in tempi brevi. Spero che sia solo l'inizio di una collaborazione e che si venga a creare quella sinergia tra commercianti e non solo con il comune per il bene di tutti e soprattutto del turista. Mi auguro che possano esserci ulteriori incontri per fare in modo che il nostro bellissimo sito naturalistico, step dopo step migliori sempre di più. Sto anche lavorando per creare una futura associazione di noi operatori dal nome Marmore up”.