Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stefano Tacconi lascia la terapia intensiva, i medici: "Respira da solo, buone condizioni. Siamo ottimisti"

  • a
  • a
  • a

Buone notizie per l’ex portiere della Juventus, Stefano Tacconi: è uscito dalla terapia intensiva. Il dottor Andrea Barbanera, direttore della Struttura di Neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria, che sta trattando l'ex atleta, ha infatti annunciato che "il paziente è stato trasferito dalla Terapia Intensiva al reparto di Neurochirurgia. Ha acquisito l’autonomia respiratoria e un buon stato di vigilanza. Questo ci permette di essere più ottimisti: sarà necessario gestire alcune problematiche nel reparto di Neurochirurgia, ma possiamo ipotizzare il trasferimento presso una struttura di riabilitazione tra un paio di settimane". 

 

 

Tacconi - 64 anni - è ricoverato presso l’ospedale di Alessandria dallo scorso 23 aprile, in seguito ad un malore accusato ad Asti mentre partecipava a un evento per le Giornate delle figurine.

 

 

Tacconi, originario di Ponte Felcino, è stato portiere della Juventus per nove stagioni indossando anche la fascia di capitano. Quello perugino è anche l'unico portiere ad aver vinto tutte e cinque le competizioni Uefa all'epoca della sua carriera (Intercontinentale, Supercoppa Europea, Coppa Campioni, Coppa delle Coppe e Coppa Uefa). In carriera con il club bianconero ha vinto anche lo Scudetto in due occasioni e una Coppa Italia. Ha vestito la maglia della Nazionale in sette partite per poi chiudere la carriera con il Genoa. In precedenza - in Umbria - aveva giocato con lo Spoleto.