Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Digitale, le imprese umbre spendono solo 2 mila euro l'anno

  • a
  • a
  • a

Qualcosa sta cambiando nell’Umbria del digitale in ritardo sul resto del Paese. Ora c’è più consapevolezza e le imprese credono nelle potenzialità dell’innovazione: sono quasi 61.500 le imprese digitalizzate (su un totale di 75.747 imprese attive), che nel 2021 hanno speso 113 milioni di euro per l’Ict. Ma la bassa spesa media per impresa, intorno ai 2000 euro all’anno, non deve trarre in inganno. Sono imprese ad alto potenziale, in cui il budget tecnologico è focalizzato su tre obiettivi: sfruttare le potenzialità della rete e del cloud, potenziare il marketing e la relazione con i clienti, creare progetti in sinergia con startup e partner.

 


Questi i nuovi trend regionali presentati a Perugia insieme a Confcommercio Umbria da Assintel, l’Associazione Nazionale delle Imprese Ict e Digitali.
Quasi il 60% delle imprese umbre, nell’ultimo anno, ha adottato soluzioni di Cloud Computing, un’impresa su due di collaboration/smart working: siamo ben sopra la media nazionale, che si attesta sul 40% nel caso del Cloud e poco oltre il 20% per la collaborazione. Conseguentemente anche gli investimenti in cybersecurity sono sopra la media: oltre l’80% delle imprese, oltre dieci punti percentuali in più rispetto alla media. Il cambiamento si nota anche sul fronte dei processi aziendali: il 42% delle imprese sta incrementando l’attività di marketing digitale, quasi 30 punti sopra la media delle altre regioni analizzate.

 

 

“Siamo agli inizi del processo di consapevolezza”, ha commentato Roberto Palazzetti, coordinatore di Assintel Umbria, “finora la digitalizzazione è stata fatta soprattutto sui servizi primari”. E ha aggiunto: “Ci aspettiamo quindi nel medio periodo un aumento degli investimenti”. Alla presentazione sono intervenuti anche Giorgio Mencaroni, presidente di Confcommercio Umbria; l’assessore regionale Michele Fioroni; Fortunato Bianconi, dirigente Ict Punto Zero; Nicola Modugno, direttore Its Umbria; Federico Sisti, segretario generale Camera di Commercio; Chiara Pucciarini, imprenditrice; Gabriele Biscontini, imprenditore settore turismo; Alessio Fioroni, imprenditore settore Ict e Iacopo Olivi, direttore Area Imprese Umbria Intesa Sanpaolo.