Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, bimbo in fin di vita: padre rintracciato in Francia

Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

Il suo bimbo di nemmeno un anno è ricoverato in gravissime condizioni al Meyer di Firenze che lotta tra la vita e la morte. Ma lui non lo vede da tanto tempo. Lo ha lasciato alla madre, con cui sembra non avere più rapporti, quando aveva solo due mesi e se n’è andato in Francia.

 

 

L’uomo, con un curriculum di precedenti per spaccio, sa che il figlio sta male.  I medici di Firenze stanno cercando di strapparlo alla morte. E mentre i sanitari lottano per assicurargli un futuro in salute, la polizia di Perugia - l’indagine è in capo alla squadra mobile coordinata dalla Procura di Perugia alla guida di Raffaele Cantone - sta cercando di garantirgli un futuro con qualcuno che si prenda di lui. O comunque lontano da chi potrebbe non averlo fatto fino ad ora. Procedono infatti gli accertamenti per capire se, come è sembrato fin dal primo momento, il piccolino sia stato vittima di maltrattamenti.

 

 

Il bambino di origine nigeriana era stato portato in ospedale domenica mattina in arresto cardiaco, in ipotermia, completamente nudo e bagnato. Ma i medici gli avevano riscontrato anche una frattura e una tumefazione alla testa. Inoltre il piccolo era stato ricoverato anche il 24 marzo scorso con una frattura al braccio. In quell’occasione gli erano state trovate anche ustioni da ghiaccio.