Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, pista ciclabile nel centro di Ponte San Giovanni entro il 10 agosto

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

Bisogna pedalare veloci. Ci sono tempi strettissimi per la realizzazione della pista ciclabile a Ponte San Giovanni, Perugia. L’intervento che si estende dentro il quartiere perugino per quattro chilometri di lunghezza deve essere concluso entro il 10 agosto per poter contare su un finanziamento del Ministero delle infrastrutture (Mims) pari a 838 mila euro. Il Comune, intanto, ha approvato in giunta mercoledì 27 aprile il progetto esecutivo parte integrante di un intervento di riqualificazione (Pinqua) di maggiori dimensioni che interessa l’area urbana del quartiere.

 


Questo primo stralcio è però diretto esclusivamente alla realizzazione di una rete ciclabile nel centro abitato con particolare riferimento all’asse, che a partire dal triangolo via San Bartolomeo-via Adriatica-Via Atalanta, attraverso via della Scuola e via Cestellini, conduce nella centrale via Manzoni, in prossimità del collegamento pedonale verso la stazione ferroviaria. 
Il tratto che comprende via della Scuola si estende per 260 metri e ha una sede monodirezionale. Verso Sud si sviluppa da via Atlanta fino a via Lunghi dove entra poi nel parco della piscina. Verso Nord va da via San Bartolomeo fino allo stesso parco. Il tratto all’interno dell’area verde segue i percorsi esistenti o si sviluppa sul sedime in essere pertanto non è previsto taglio di alberi. Nel tratto di via Cestellini, ovvero il percorso compreso fra via della Scuola e via Manzoni, la pista prevede una sede ciclabile in entrambe le direzioni, sul lato destro della carreggiata.

 

 

Nello specifico il percorso ciclabile viene realizzato nella fascia che costeggia il parcheggio di piazza del Mercato grazie a un’opera di arretramento da fare sugli stalli delle auto in modo da non avere interferenze tra il transito dei velocipedi e le manovre di sosta o di ripartenza. Infine è previsto un anello delineato da via Adriatica-via Atalanta e via San Batolomeo. Il tracciato in questo caso della pista è monodirezionale. E si posiziona sul lato destro della carreggiata in via Atalanta e via Adriatica mentre in via San Bartolomeo crea una zona cosiddetta di traffic calming attraverso l’uso di una piattaforma stradale condivisa da bici e da veicoli. Prevista anche la pavimentazione totale della carreggiata delle vie in questione. Con l’approvazione del progetto esecutivo, Palazzo Priori ora passerà alla gara di affidamento dei lavori.  Interventi che dovranno tenere conto della velocità per rispettare il termine del rendiconto: 10 agosto.