Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, Caritas apre il quinto emporio della solidarietà a Ponte Pattoli. Restyling dormitorio via Vincioli

  • a
  • a
  • a

Dopo l’inaugurazione della secondo mensa diocesana, dalla Caritas di Perugia e Città della Pieve arrivano altre buone notizie. E’ stato terminato il restyling, grazie a un progetto finanziato da Fondazione Intesa San Paolo, del dormitorio maschile Sant'Anna dei servitori in via Vincioli, 9. Una struttura di Caritas che ospita 12 senza fissa dimora. 
Nel proseguire con le novità che porta il mese di maggio don Marco Brziarelli, direttore Caritas, all’inaugurazione della mensa ha annunciato che mercoledì a Ponte Pattoli sarà inaugurato il quinto emporio della solidarietà in diocesi. E sarà  intitolato al parroco don Gustavo Coletti, il primo sacerdote perugino a morire di Covid. A seguire il progetto Fili d’argento per gli anziani soli.

 

 

Nella seconda metà di maggio sarà inaugurata un’altra opera di carità, la struttura di accoglienza realizzata nel complesso dell’antica chiesa di San Giovannino, anch’essa in pieno centro storico, un progetto curato dall’associazione socio-culturale Beata Colomba da Rieti.

 

 

Don Marco ha pure parlato di un nuovo progetto da portare avanti con le edizioni di Frate indovino “Con questa realtà - specifica don Marco - stiamo portando aventi molte iniziative: uno di questi è quello di avere a mensa, nei giorni lavorativi, otto dipendenti delle Edizioni Frate Indovino, che daranno un contributo importante alla sua gestione, oltre a proseguire l’attività di collaborazione frutto di un accordo di volontariato d’impresa già avviato tra le stesse Edizioni e la nostra Caritas diocesana”. 
Nelle prossime settimane sarà presentato l’annuale rapporto sulle povertà curato dall’Osservatorio diocesano. “Sarà una presentazione molto importante - ha detto don Marco - perché farà conoscere i dati sulla povertà emersa nel 2021, l’anno centrale della pandemia”.