Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, incidenti stradali a causa delle strade? No, secondo Fiab Perugia la colpa è degli automobilisti

La scena dell'incidente

  • a
  • a
  • a

Non sono le strade killer a causare gli incidenti, le motivazioni vanno ricercate nei comportamenti di guida degli automobilisti. Lo riporta una nota firmata da Paolo Festi, presidente Fiab Perugia Pedala Aps. Festi scrive nero su bianco: “In un’intervista (pubblicata dal Corriere dell’Umbria il 25 aprile, ndr) il presidente di Aci Perugia, Ruggero Campi, elenca alcune delle cause che secondo lui sono alla base degli incidenti stradali. Anche lui cavalca la narrazione tossica delle strade killer e che la causa va ricercata nella loro condizione anziché nei comportamenti alla guida degli utenti”. Quindi Festi prosegue sottolineando che “tutte le statistiche indicano invece la distrazione e l’uso di smartphone, l'eccesso di velocità, l'assunzione di alcol, condizioni di insicurezza dei mezzi (freni e pneumatici in primis), la mancata osservanza della distanza di sicurezza, una condotta di guida non adeguata alle condizioni meteo e stradali come i principali motivi che portano ad avere un così alto numero di incidenti le cui vittime spesso sono annoverate tra gli utenti più deboli”. Il presidente Aci Perugia, Ruggero Campi, nella sua intervista ha comunque indicato la responsabilità di chi guida tra le cause principali degli incidenti e nei consigli aggiunti a fine articolo ha proprio evidenziato la necessità di “spegnere il cellulare quando si è alla guida”.

Dalla Fiab Perugia arriva anche una richiesta, secondo quanto è scritto nella pagina Facebook dell’associazione, diretta al Comune di Perugia al fine di provvedere alla creazione di stalli sicuri per il parcheggio delle bici in tutta l’area cittadina. L’appello è rinnovato da parte dell’associazione in seguito a due furti di biciclette avvenuti nel giro di pochi giorni nel centro del capoluogo di regione. Le segnalazioni riportate si riferiscono a una bike nera Frw, con motorino elettrico Bafang, rubata di fronte alla pizzeria Tankard in viale Roma e l’altra è un’Atala Cut S 400 lady con bagaglio sparita in zona San Pietro.