Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Avanti tutta e Perugia calcio, festa a Elce nel ricordo di Leonardo Cenci

  • a
  • a
  • a

Giornata di festa domenica 24 aprile a Perugia, nel quartiere di Elce, per la Fondazione Avanti tutta e per il Perugia Calcio. Con l’occasione del restyling del murale in omaggio a Leonardo Cenci e al Perugia Calcio si sono ritrovati in tanti sfidando prima il vento e poi anche la pioggia. Dopo i saluti e gli interventi istituzionali che hanno visto intervenire Federico e Sergio Cenci di Avanti tutta, l’assessore comunale Clara Pastorelli, il cappellano don Mauro Angelini, Gianluca Comotto direttore generale del Perugia Calcio e i calciatori Gabriele Angella, Filippo Sgarbi e il giovane Kevi Mabille della Primavera, è stata fatta una passeggiata nel quartiere. Una camminata fra ricordi e progetti per il futuro. E a seguire la festa con aperitivo del Grifo, lotteria Biancorossa e ruota della fortuna, con premi messi a disposizione dalle attività commerciali del quartiere.

 

 

Tra i partecipanti, oltre ai residenti del quartiere, anche una ventina di rappresentanti della brigata ultrà nata proprio a Elce. Un legame indissolubile quello fra Leo Cenci, il suo quartiere (il fondatore di Avanti tutta è nato al civico 100 di via Vecchi) e il Perugia calcio che si è rinnovato e rinsaldato ancora una volta. 

 

 

“Tornare davanti al murale che fu realizzato per la promozione in B del 2014 è sempre una forte emozione – ha detto Comotto -. Allora ero un giocatore, ora un dirigente. Significa che sia io che la Fondazione abbiamo continuato ognuno nel proprio percorso ma uniti sempre da un comune denominatore: Leonardo Cenci. Leo è stato un esempio per tutti noi, ci ha insegnato a non mollare soprattutto nelle difficoltà. Ogni volta che il Perugia scende in campo sappiamo che anche dall'alto ci arriva il suo tifo. La vera vittoria è portare avanti la sua opera e progetti”. Ora resta da decidere cosa scrivere nella parte rimasta “in bianco” del dipinto murale. Una vola riportava l’elenco della formazione vincitrice. E adesso è tutto da scrivere.