Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto, uomo trovato morto nell'auto in fondo a una scarpata. Era scomparso il 20 marzo

  • a
  • a
  • a

E' stato ritrovato a Orvieto questa mattina, sabato 23 aprile, il corpo senza vita di un cittadino 64enne originario di Baschi, residente da tempo a Padova, scomparso dalla propria abitazione il 20 marzo scorso. A fare la scoperta, intorno alle otto, un cittadino orvietano, che si trovava nella zona di Tor di Monte. L'uomo ha notato sul fondo cespuglioso di una scarpata, la parziale sagoma di una vettura e, insospettito, ha immediatamente avvertito il commissariato della polizia di stato di Orvieto. I poliziotti, nonostante il percorso molto impervio e scivoloso, una volta discesi e raggiunto il fondo della scarpata, hanno rinvenuto una vettura precipitata dalla strada sovrastante. All’interno del veicolo c’era il cadavere dell'uomo.

 

 

Le condizioni del corpo esanime e il contesto ambientale particolarmente impervio hanno indotto il vice questore Antonello Calderini, presente sul luogo del ritrovamento, a richiedere la rimozione del corpo della vittima mediante il supporto dei vigili del fuoco del distaccamento di Orvieto, che hanno attivato le procedure per l’intervento di un elicottero della flotta aerea del corpo nazionale dei vigili del fuoco partito dall’aeroporto di Ciampino. Una volta giunto sul punto segnalato dal Dos, il pilota dell’elicottero ha consentito al proprio aerosoccorritore di calarsi dal velivolo utilizzando il verricello di bordo e il corpo della vittima è stato successivamente trasferito all’obitorio.

 

 

Non è ancora chiara la dinamica in base alla quale il veicolo è precipitato nella scarpata. Da un esame esterno del corpo però sembrerebbe che, nonostante sia trascorso un mese dall’incidente, non siano stati rilevati segni di violenza e lesioni estranee al rotolamento della vettura lungo la scarpata. Ovviamente, viste le modalità del decesso, saranno necessari ulteriori accertamenti che potranno essere espediti solo dopo l’esame autoptico del cadavere, che avverrà nei prossimi giorni.