Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, falsi tamponi positivi per ottenere il green pass: farmacista ai domiciliari

  • a
  • a
  • a

Farmacista di Foligno vendeva falsi tamponi positivi per far ottenere il green pass ai non vaccinati. Così il giudice per le indagini preliminari di Spoleto ha emesso una misura cautelare degli arresti domiciliari per reati di corruzione e falsità in documenti informatici pubblici con efficacia probatoria. In cambio il farmacista riceveva modeste somme di denaro (dai 70 ai 100 euro a persona). Nessuna delle persone sottoposte al finto test era vaccinata contro il Covid e lo scopo del falso referto di positività era, secondo l’accusa, quello di ottenere indebitamente una falsa certificazione verde della durata di 9 mesi.

 

Oltre all’arrestato, sono attualmente sottoposte a indagini 9 persone. In corso gli accertamenti, sono risultati totalmente estranei ai fatti i responsabili e gli altri dipendenti della farmacia, con la direzione che ha collaborato con la polizia giudiziaria per svelare il raggiro. Le indagini sono iniziate a gennaio ed eseguite dai Carabinieri della Stazione di Valfabbrica e del Radiomobile della Compagnia di Assisi.

(in aggiornamento)