Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pasqua sicura, a Gubbio scatta l'operazione dei carabineri

Euro Grilli
  • a
  • a
  • a

Nel territorio di Gubbio, scatta questa sera, giovedì 14 aprile, l’operazione Pasqua sicura che vedrà impegnati i carabinieri in una serie di servizi e controlli in tutto il territorio che si protrarranno per il ponte vacanziero di Pasqua e Pasquetta. Anche durante l’ultimo week end (nelle notti tra venerdì e sabato e tra sabato e domenica) i militari della compagnia eugubina hanno intensificato la loro presenza con particolare attenzione non solo al centro storico ma anche nell’immediata periferia e su tutto l’hinterland fino nelle frazioni. Sono stati controllati 42 veicoli e fermate e identificate 71 persone. Per quanto concerne la movida sono stati effettuati controlli in quattro locali del centro e non solo. Particolare attenzione è stata posta ad alcune zone dove finora si sono registrati episodi che hanno creato problemi ai residenti che hanno dovuto fare i conti con schiamazzi, cori notturni che si sono protratti fino all’alba e danneggiamenti di auto in sosta (rigate le carrozzerie, bucati i pneumatici). Tutti fenomeni che avevano condito le notti di alcuni fine settimana negli ultimi mesi: dall’abitudine di lasciare ogni tipo di sporcizia nei vicoli del centro al ritrovamento, nascosti sotto una pietra, di alcuni grammi di hashish. I militari nel corso dei servizi però non hanno rilevato alcuna anomalia.

Per quanto riguarda la sicurezza stradale appena fuori le mura, in punti precisi, sono stati effettuati posti di controllo. In azione due gazzelle. Sono stati effettuati alcoltest e sono stati controllati documenti di 70 persone e oltre 40 libretti di circolazione, oltre ovviamente alla regolarità di tutti i mezzi per ciò che concerne le revisioni e la posizione assicurativa. In questa settimana, come detto, in previsione dell’incremento del flusso turistico il capitano Fabio Del Sette, comandante della Compagnia, ha intensificato i servizi e ha predisposto una serie di controlli facendo entrare in azione anche personale in borghese. Il fine è quello di prevenire quanto più possibile fenomeni come borseggi e furti.

A proposito di quest’ultimo tipo di reati controlli e vigilanza saranno estesi anche nell’immediata periferia dove più frequenti sono state le visite dei malintenzionati a caccia di oro, gioielli e denaro all’interno delle abitazioni che, proprio in virtù del ponte vacanziero di Pasqua e Pasquetta, potrebbero rimanere vuote e quindi più facilmente appetibili per i malintenzionati. Il tutto, ovviamente, senza mai dimenticare l’opera di contrasto per ciò che concerne il traffico, lo spaccio e l’uso di sostanze stupefacenti.