Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Carolina Crescentini e Riccardo Scamarcio a Città della Pieve per le riprese del nuovo corto di Michele Placido "Presto sarà domani"

  • a
  • a
  • a

Città della Pieve, il borgo umbro in cui ha il suo buen retiro il presidente del Consiglio Mario Draghi, torna ad essere scelta come location cinematografica. Una bella soddisfazione per il territorio amministrato dal sindaco Fausto Risini, che già in passato era stato al centro di riprese televisive con la fiction Carabinieri. Questa volta, a scegliere la cittadina al confine con la Toscana è stato Michele Placido, mentre a finire davanti alla telecamera sono due attori di primo livello: Carolina Crescentini e Riccardo Scamarcio.

 

 

I due attori, infatti, saranno i protagonisti del nuovo lavoro del regista pugliese, il cortometraggio "Presto sarà domani". Non sono ancora stati svelati né l'argomento, né la data di uscita, ma intanto Città della Pieve si gode la Crescentini e Scamarcio, paparazzati tra piazza Matteotti e via Vittorio Veneto.

 

 

Non è nemmeno l'unica produzione in moto in questi giorni al Trasimeno. A Castiglione del Lago, infatti, sono iniziate le riprese del film “Il pescatore dei sogni”, del regista e sceneggiatore messicano Roberto Valdes e che vedrà protagonista Gianluca Brundo, attore, regista e scrittore romano ma castiglionese d’adozione da quasi 20 anni. Le scene del film avranno il pregio di dare ampio spazio alle bellezze e alle attrattive del territorio, inteso come soggetto fondamentale per il lungometraggio: i paesaggi, i monumenti, la Rocca Medievale, le manifestazioni, il lago, le isole, le realtà locali. Il periodo scelto per le riprese a Castiglione del Lago è stato individuato dal 10 aprile al 10 maggio 2022. Tale periodo sarà importante per ambientare alcune scene anche durante la Festa del Tulipano, così rappresentativa per Castiglione. La trama vede un regista che sta per presentare la produzione della sua vita basata sui film internazionali che hanno segnato il suo percorso non solo artistico. In questo evocativo viaggio si intreccia la sua storia personale, fatta di ricordi e di avvenimenti contingenti che lo porteranno ad un punto di svolta nella sua esistenza, in cui l’amore, inteso come motore che muove il mondo, avrà parte essenziale.