Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La truffa del Rolex, paga l'orologio con un assegno falso: rinviato a giudizio

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Truffato in nome della passione per gli orologi. Un perugino mette in vendita un Rolex da 11 mila euro ma l’acquirente paga con un assegno falso - nonostante le rassicurazioni della banca - e sparisce. Protagonista della brutta avventura un uomo che ha sporto denuncia presso i carabinieri facendo partire così le indagini. Identificato e rinviato a giudizio per truffa un 36enne di origini campane, già noto alle forze dell’ordine.

Tutto ha avuto inizio con un annuncio sulla pagina commerciale di un noto canale social: a rispondere, tra gli altri, c'è stato il 36enne campano che dopo aver verificato l’autenticità dell’orologio, ha deciso di acquistarlo e si è presentato all’appuntamento con il venditore con un assegno. Il perugino ha chiesto di poterne verificare l’autenticità presso la propria banca ed effettivamente, dopo una prima verifica, tutto è risultato in regola. La vendita è dunque andata in porto. Ma il giorno successivo la banca ha richiamato per avvisare che quell’assegno era un falso. La prima telefonata della banca, evidentemente, era stata deviata da un complice che aveva dato rassicurazioni sulla validità del titolo. L’identità di quest’uomo, al momento, risulta sconosciuta ma le indagini vanno avanti.