Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Don Matteo, boom di ascolti in tv: così fa ripartire il turismo a Spoleto

  • a
  • a
  • a

Boom di ascolti per il ritorno in tv di Don Matteo. Il primo episodio della tredicesima stagione, dal titolo Il Giorno Perfetto, ha totalizzato 6,5 milioni di spettatori pari al 29.9% di share. Un debutto che, oltre a confermare quanto il pubblico ami lo sceneggiato realizzato dalla Lux Vide in onda su Rai Uno, ha prodotto subito i primi risultati positivi per Spoleto. Sono state numerose, infatti, le telefonate ricevute venerdì primo aprile dagli albergatori da parte di persone intenzionate a raggiungere nei prossimi giorni la città per visitare i luoghi che fanno da cornice alle avventure del prete detective. Segnali incoraggianti che consentono agli operatori del territorio, a pochi giorni di distanza da Pasqua, di iniziare a guardare con ottimismo al futuro dopo le difficoltà connesse all’emergenza pandemica e le paure legate alla guerra in Ucraina.

 

 

Nelle ultime settimane la maggior parte degli alberghi e dei ristoranti è rimasta chiusa (anche a causa dell’aumento delle bollette) ma ora, grazie al traino fornito da Don Matteo e dall’arrivo della bella stagione, il trend può davvero migliorare. “Noi operatori - è il commento del presidente del ConSpoleto, Carlo Dello Storto - abbiamo investito molte delle nostre risorse in questa operazione e di fronte a numeri del genere non possiamo che essere entusiasti. Don Matteo, volente o nolente, è l’unico volano di promozione che gira e che porta veramente tanto alla città. Una grossa percentuale del turismo estivo la dobbiamo proprio a questa fiction”.

 

 

Negli ultimi anni la serie tv ha contribuito a far conoscere a una platea mondiale i luoghi culturali maggiormente rappresentativi d tra cui piazza Duomo, la Rocca albornoziana, il teatro Romano e museo archeologico nazionale, palazzo Collicola, palazzo Mauri, il teatro Caio Melisso Spazio Carla Fendi, la Casa Romana, il complesso monumentale di San Nicolò, il teatrino delle 6 Luca Ronconi. A finire sotto i riflettori, spesso, sono state anche l’ex ferrovia Spoleto-Norcia, Vallo di Nera, Castelluccio e Ferentillo. Ora l’auspicio è che si continui sullo stesso solco. “Don Matteo, negli spettatori, provoca sempre una reazione immediata. Subito dopo la messa in onda dell’episodio - spiega Dello Storto - molte persone ci hanno contattato per sapere se eravamo aperti e chiedere informazioni sui prezzi. Siamo quindi speranzosi di poter vivere una bella stagione e metterci alle spalle gli ultimi mesi complicati”.