Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scuola dell'infanzia, il dirigente Pellegrino (Girasole): "Mascherina obbligo di legge, non c'è discrezionalità”

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

Nella scuola d’infanzia il Girasole di San Mariano - a Corciano - alcuni genitori protestano contro l’introduzione dell’obbligo della mascherina per i bambini che hanno compiuto sei anni. “E’ discriminatorio”, sostengono. Il dirigente Pierpaolo Pellegrino risponde: “Ora è un obbligo di legge, non c’è discrezionalità”.

 

 

Per capire la situazione bisogna fare un passo indietro e tornare al decreto Riaperture del 24 marzo. L’atto prevede una norma che può sembrare in controtendenza rispetto all’allentamento delle misure e riguarda proprio l’introduzione delle mascherine chirurgiche nella scuola d’infanzia per chi ha compiuto sei anni. Obbligo precedentemente previsto non in base all’età ma in base alla tipologia dell’ordine della scuola, ovvero a partire dalla primaria. La novità non è di poco conto e nella scuola d’infanzia il Girasole, in particolare riguarda una quindicina di alunni. Per i genitori “L’applicazione sarebbe a discrezione della scuola”. Da qui la proposta di una raccolta firme “per evitare l’applicazione di una norma che si percepisce come discriminatoria”. “E’ difficile far capire ai bambini – sottolineano i genitori – che saranno gli unici a indossare il dispositivo in mezzo ai compagnetti che non lo fanno”. “La cosa ancora più grave è che le collaboratrici scolastiche abbiano fatto entrare, sulla base di un elenco già predisposto, solo i bambini con la mascherina” aggiungono ancora.

 

 

Il dirigente scolastico dichiara di aver già chiarito ogni passaggio nella circolare emanata a fine marzo in cui si elencano sia il decreto del 24 marzo sia la nota successiva del 29 marzo. “Da tutto questo si evince che l’uso della mascherina dopo i sei anni compiuti ora è un obbligo di legge perciò, non c’è scelta e non certo a discrezione della scuola”, riporta il preside che, tra l’altro, fa presente che la sua direzione didattica include altre due scuole dell’infanzia, Chiugiana e Lucina, e in questi casi non sono stati riscontrati problemi.