Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marsciano, mette in fuga i ladri e poi si sente male: ricoverato in ospedale

Massimo Fraolo
  • a
  • a
  • a

Mette in fuga i ladri poi accusa un malore. È successo intorno alle 8 di lunedì 28 marzo a Castiglione della Valle e l’uomo, un sessantenne che si trovava in casa durante il tentato furto dei malviventi, è stato poi trasportato in ospedale per accertamenti. Si tratta dell’ennesimo episodio denunciato nel comune di Marsciano, dove negli ultimi 15 giorni i casi sembrano addirittura intensificarsi rispetto ai mesi precedenti. È inoltre il secondo furto, o tentativo, avvenuto in pieno giorno a distanza di meno di una settimana, questa volta non andato in porto solo per la prontezza della vittima. Così come era successo a Compignano la scorsa settimana, dove invece i ladri erano riusciti a compiere la loro azione, tutto è infatti accaduto nelle prime ore della mattina. Quanto successo a Castiglione della Valle porta però inevitabilmente a pensare di nuovo alla tragedia di Papiano, dove il 13 marzo una donna di 60 anni, Giuseppina Ferranti, ha perso la vita, colta da infarto dopo aver scoperto un furto avvenuto nella casa di un familiare.

 

 

Il sessantenne di Castiglione, residente in un’abitazione che si trova lungo la strada che dalla frazione marscianese conduce verso Montepetriolo, ha accusato un malore dopo essere riuscito, con determinazione e coraggio, a far fuggire i malintenzionati. L’uomo è riuscito a vederli mentre forzavano la porta di ingresso, dopo aver suonato il campanello esterno dell’edificio. Sicuramente per sondare il terreno e capire se qualcuno fosse all’interno della casa.

 

 

E il fatto che l’uomo non sia riuscito a rispondere nell’immediatezza, li ha forse indotti a procedere nel forzare il portone, pensando che non ci fosse nessuno. Ed è a quel punto che il proprietario è intervenuto. Una situazione che li ha fatti a desistere e scappare, evitando qualsiasi contatto fisico con l’uomo, che però, per il comprensibile impatto emotivo si è successivamente sentito male. È riuscito comunque a dare l’allarme e a far intervenire sia le forze dell’ordine che i soccorsi. Per lui è stato necessario il ricovero in ospedale.