Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria Jazz, Johnny Depp sul palco a fianco di Jeff Beck. Annuncio di Laurenzi a Dubai

  • a
  • a
  • a

Ancora un ospite importante per Umbria Jazz. Nel concerto finale che vedrà protagonista Jeff Beck, sul palco ci sarà anche Johnny Depp. Lo ha annunciato Gianluca Laurenzi durante il Regional day dell'Umbria al Padiglione Italia di Expo 2020 a Dubai. Quest'anno Uj andrà in scena dall'8 al 17 luglio e Johnny Depp sarà l'ospite del concerto conclusivo. Il Regional Day è stato l'occasione per ricordare tutti i protagonisti dell'edizione 2022, da Diana KrallHerbie Hankock. Nel corso dell'evento è stato spiegato che quest'anno la rassegna musicale vuole "tornare allo storico e consueto format: concerti all’Arena Santa Giuliana e stage nel centro storico di Perugia: un chilometro quadrato di storia urbana per quei dieci giorni diventa impregnato di musica, di jazz, concerti, che creano un’atmosfera unica".

Johnny Depp nei giorni scorsi ha accusato un duro colpo nel corso del processo contro l'ex moglie, Amber Heard, procedimento per diffamazione, una causa da 100 milioni di dollari. Il giudice della Virginia, Penney Azcarate, si è pronunciato contro la mozione di giudizio sommario di Depp concedendo all'attrice di poter utilizzare una legge dello Stato che potrebbe garantirle l'immunità di fronte alla giuria. Il giudice ha stabilito che Heard potrà usare lo statuto anti-Slapp, legge per impedire alle persone di utilizzare tribunali e potenziali minacce di un'azione legale per intimidire chi sta esercitando i suoi diritti del Primo Emendamento. Gran parte della strategia legale di Depp, nel processo che dovrebbe iniziare l'11 aprile, è basata proprio sul sostenere che la diffamazione sia di natura privata e quindi non coperta dalla legge anti-Slapp.

La misura, invece, è stata rafforzata nello Stato della Virginia e garantisce l'immunità dalla responsabilità civile per dichiarazioni su questioni di interesse pubblico che, come scritto, sarebbero protette dal Primo Emendamento. Tutto ciò non concede l'immunità a Amber Heard per ciò che ha scritto nell'editoriale del Washington Post del 2018 in cui ha accusato l'ex marito di averne abusato fisicamente e sessualmente, ma i suoi avvocati potranno sostenere che l'attrice meriti tale immunità di fronte alla giuria.