Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, truffe e raggiri: cresce l'allarme tra i cittadini

Susanna Minelli
  • a
  • a
  • a

Torna l'allarme truffe e raggiri a Foligno. L'ultima segnalazione in ordine di tempo arriva da una signora che nella zona di viale Firenze è stata avvicinata un giovane che affermava di conoscere i suoi familiari e che le ha offerto degli oggetti (falsi ma spacciati per autentici), in cambio di un pieno di benzina. Un tentativo che non è andato a segno e che la signora ha voluto segnalare per mettere in guardia chi mai dovesse imbattersi con il giovane. 

 

 

Purtroppo però, se la signora è riuscita a schivare la truffa, ma qualcuno non ce l'ha fatta. “Mi si è avvicinato un giovane con accento napoletano, dicendomi che era figlio di un mio conoscente e offrendomi un assaggio di vini. Se ne è andato con 50 euro lasciandomi 18 bottiglie di vino. Vino con sorpresa perché era aceto, perciò state attenti che questi malintenzionati riescono a raggirarti facilmente con le chiacchiere” afferma l’uomo vittima della truffa. Segnalazioni provengono anche dalla zona del centro storico, dove in diversi affermano che sta andando in giro una donna che porta avanti le stesse modalità di approccio: si finge conoscente e prova a spillare soldi a chi ha preso di mira.

 

 

La preoccupazione è palese, soprattutto tra chi è avanti con l’età. 
Al momento non risultano denunce alle forze dell'ordine, ma segnalazioni sì. Carabinieri, polizia e municipale hanno rinforzato i controlli nelle zone segnalate. 
L'anno scorso, proprio in questo periodo, era salita alla ribalta un'altra tipologia di truffa. Quella nota come la “truffa dei gettoni dell'autolavaggio”. In questi casi i truffatori si avvicinavano agli anziani chiedendogli di cambiare una banconota da 10 euro in monete. Monete che, in realtà, poi si sono rivelate essere gettoni utilizzabili solo in autolavaggio.