Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cascia, truffa online: versa mille euro per un mini escavatore che non arriverà

  • a
  • a
  • a

Ennesima truffa online. Questa volta vittima una donna di Cascia che ha versato una caparra di mille euro per l'acquisto di un mini escavatore mai arrivato a destinazione. Al termine di un’articolata indagine i carabinieri della locale stazione hanno denunciato per il reato di truffa in concorso due italiani che, nel mese di gennaio del 2022, avrebbero intascato la somma di mille euro versata dalla donna. L’indagine dei carabinieri ha preso il via lo scorso mese di febbraio quando la donna, non avendo ricevuto l’escavatore, ha denunciato l’accaduto. 
La donna ha raccontato che fa parte di un gruppo tematico di appassionati su un noto social network e nel mese di gennaio è stata attratta dall’inserzione, postata da un membro del medesimo gruppo, relativa alla vendita di un mini escavatore. 

 

 

Interessata all’acquisto, l'ha contattato tramite chat e i due si sono accordati per un prezzo di vendita di 2.500 euro più 250  euro per le spese di spedizione. Successivamente, tramite uno scambio di messaggi, la donna ha fornito tutti i suoi dati personali e l’indirizzo per la spedizione, mentre le venivano forniti gli estremi di un conto corrente su cui versare la somma di mille euro a titolo di caparra. 

 

 

Trascorsa poco più di una settimana la donna ha iniziato a insospettirsi per il ritardo della consegna e ha chiesto spiegazioni all’inserzionista, non ricevendo più risposta. La vittima ha raccontato tutto ai carabinieri che si sono messi subito al lavoro e in poco tempo hanno condotto una serie di accertamenti e investigazioni che hanno consentito di individuare gli autori della truffa, entrambi denunciati.