Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, sì alla bonifica dell'area Tecnoasfalti a Pretola e nuovo complesso residenziale a San Marco

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Bonifica del sito attuale a Pretola e scambio di volumetria con l’edificazione di un complesso residenziale a San Marco. E’ la sintesi dell’operazione di delocalizzazione dell’azienda che produce bitume Tecnoasfalti, contenuta in una delibera di Palazzo dei Priori. Al centro c’è impianto dismesso per l’estrazione e lavorazione di inerti, collocato lungo il Tevere in una zona a rischio idraulico. I richiedenti hanno proposto e ottenuto di "trasferire il volume edificatorio presente nei comparti di Pretola, in un’area a parco pubblico di circa mq 6.021 a San Marco, da trasformare in comparto edificatorio residenziale, contenendo l’altezza massima ammessa a 6,50 m, in linea con i parametri dei lotti vicini". 

La zona ha una superficie di circa 17.193,62 metri quadrati ed è occupata da un oliveto. La proposta di
variante porta a una riduzione della zona parco di 6.021 metri quadrati. C’è l’impegno a ridurre l’espianto degli ulivi al minimo indispensabile e garantendo il reimpianto degli stessi, anche in funzione della nuova sistemazione della zona. 
A Pretola invece ci sarà “la demolizione di tutte le strutture presenti nel comparto, ad eccezione della porzione di manufatto che contiene la cabina di distribuzione dell’energia elettrica” e il “riambientamento dell’area con la rimozione dei cumuli di breccia e riempimento, con terreno vegetale, delle vasche di decantazione presenti nell’area”.

Non manca “la messa a dimora di un adeguato numero di alberature autoctone secondo un progetto di ripristino ambientale da concordare con l’amministrazione comunale”.