Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Aeroporto San Francesco, annunciato il volo Perugia-Berlino a partire dal 2023

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

E’ previsto dal 2023 il volo Perugia-Berlino. E’ annunciato nel piano di risanamento e sviluppo 2022-2024 dell’aeroporto di Perugia, che il 30 marzo dovrà essere vagliato dall’assemblea di Sase, la società di gestione del San Francesco. La destinazione è quella “del nuovo scalo Brandeburgo airport inaugurato nel 2020, rotta molto importante verso la Germania che rappresenta il primo paese per turisti verso l’Umbria”, è scritto nel piano stilato il 17 gennaio scorso. Per il 2023 (206.500 euro di contributi previsti solo per questa tratta) si prevedono 120 movimenti mentre nel 2024 il collegamento dovrebbe diventare annuale con 200 movimenti e 344.813 euro di contributi. La compagnia va ancora individuata. 


La strategia complessiva sulle rotte “è quella di consolidare alcune destinazioni su base annuale come Londra Stansted, Malta, Catania, Palermo, Tirana”. Poi ci sono le rotte turistiche stagionali interne con Brindisi e Lamezia (più il ritorno di Trapani). Poi gli hub internazionali: Barcellona “che rappresenta il secondo aeroporto spagnolo con 53 milioni di passeggeri annui e fra i più trafficati di Europa e con interconnessioni con i principali paese del Sud America” e Londra Heathrow, con British Airways, una destinazione strategica in quanto permetterà la connettività con importanti destinazione a livello mondiale e conseguente fonte di prosperità per l’intera regione”, è riportato nel documento.

Vengono indicati i finanziamenti nel triennio 2022-2024: oltre ai 12 milioni già deliberati dalla Regione (che ha l’80% delle quote attraverso Sviluppumbria) come contributi per la gestione delle infrastrutture e nuovi voli, ci sono i 3.246.000 euro di contributi da parte degli altri soci (determinati in base alla partecipazione al capitale sociale) e altri tre milioni per il marketing. Con questo piano per il 2022 - al netto di ricadute negative di Covid e guerra in Ucraina - si preconizzano i 345.133 passeggeri nel 2023 e i 412.997 nel 2024. A un soffio da quota mezzo milione, il traguardo ultimo, mai raggiunto, dello scalo.