Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gubbio, weekend da incubo in centro tra risse e schiamazzi: anche un'improvvisata corsa dei Ceri

Euro Grilli
  • a
  • a
  • a

Schiamazzi notturni, risse, atti vandalici. Anche nell’ultimo fine settimana vivere nel centro storico di Gubbio non è stato facile, come assicurano alcuni abitanti che fanno parte del gruppo Facebook che si chiama, appunto, Vivere nel centro storico, e che hanno costituito un comitato. Nella serata di lunedì 14 marzo, alla presenza di sindaco e giunta, si è svolta una riunione operativa con le rappresentanze di portatori di interesse del centro storico eugubino, soggetti pubblici e privati, a cominciare dalle forze dell'ordine fino alle associazioni di categoria, al fine di condividere le strategie e le azioni che l'amministrazione comunale sta incardinando. Obiettivo dell'incontro, quello di garantire un centro storico vivo e vivibile. Venerdì, quasi alle due di notte, diverse famiglie sono state svegliate da un gruppo di giovani che hanno dato vita a una corsa dei Ceri improvvisata ripetendo più volte il percorso lungo tutto corso Garibaldi. Un cittadino è riuscito a scattare una foto e in un post ha scritto: “Il problema non è certo la voglia dei ragazzi di tornare a correre sotto alle amate stanghe. E' bello vederli, è bello sentire quei suoni così familiari e mancanti a ognuno di no. No, non ci dispiace che gli eugubini corrano lungo corso Garibaldi sotto ad una barella. Il problema è che lo fanno all’una e mezza di notte, di un venerdì come molte altre volte è già successo, in un centro abitato che la mattina dopo, anzi, appena 5 o 6 ore dopo, si sveglia per lavorare e per mettere in moto parte di un tessuto economico e sociale molto provato”. E aggiunge: “Oltre 20 persone che urlano di gioia, corrono ridono è piacevole... ma non a tutte le ore. Anche se si tratta dei nostri amati Ceri. Venerdì anche in altre parti del centro storico gli schiamazzi di diversi gruppi di avventori del centro sono durati sino alle 3 del mattino”. E quindi conclude: “La prossima volta che tirate fuori la barella, chiamateci, sarà bello versare due lacrime di emozione grazie a voi, ma ad orari più rispettosi della stanchezza e dell'esasperazione di tutti”.

 

 

Momenti di paura sabato notte tra via Baldassini e via Savelli della Porta per un eugubino che stava rientrando a casa con l’auto. E’ stato circondato da un gruppo di giovani in preda in maniera visibile ai fumi dell’alcol che hanno iniziato a urlargli contro di tutto e hanno iniziato a sballottare la sua auto. Per fortuna tutto si è risolto per il meglio e l’automobilista è riuscito a passare e a tornarsene a casa. In una traversa di corso Garibaldi un altro gruppo di teppisti e vandali ha lasciato escrementi, urina e vomito sulla strada e nelle vicinanze di un paio di portoni.

 

 

Nella zona tra via Gioia e via della Repubblica cori di gente ubriaca si sono sentiti fino alle 5 di mattina, mentre nella zona di San Giovanni e di Sant'Agostino sono state danneggiate alcune automobili parcheggiate.