Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, giro di cocaina: con i proventi dello spaccio scommetteva sui combattimenti dei galli

  • a
  • a
  • a

Con i proventi dello spaccio, secondo gli inquirenti, scommetteva online sui combattimenti dei galli nel suo Paese, la Repubblica Dominicana. Un 47enne dominicano, insieme a sua moglie e a un presunto complice, è stato arrestato dalla squadra mobile di Terni in una indagine partita quando un cliente ha chiamato la polizia - in particolare la squadra Volante - per lamentarsi del fatto che da quando acquistava cocaina da uno spacciatore dominicano, aveva riportato lesioni serie ai seni paranasali. Esito probabilmente di un “taglio” della droga con sostanze nocive e dannose.

 

Da quell'insolita segnalazione si è messa in moto la sezione antidroga della squadra Mobile che ha lavorato alcuni mesi fino ad arrivare a tre arresti: quello del dominicano 47enne, della moglie connazionale di 46 anni - entrambi regolarmente residenti da anni in un appartamento nella zona di borgo Bovio - e di un 25enne originario del Gambia. I primi due sono stati arrestati, su ordine del gip di Terni, Barbara Di Giovannantonio, lo scorso 28 febbraio 2022 mentre le manette ai polsi del terzo sono scattate giovedì 3 marzo.

Tutti sono accusati di spaccio di droga ed ora si trovano in carcere: i due uomini a Terni e la donna in quello di Perugia. Le indagini della Mobile ternana, diretta da Davide Caldarozzi, hanno consentito di accertare che la casa dove i due coniugi risiedono, nella zona di via Piemonte, era abitualmente frequentata da noti tossicodipendenti, per la maggior parte di nazionalità italiana ma anche stranieri. Il 47enne dominicano, fra l'altro, era stato già arrestato in flagranza dalla polizia di Stato lo scorso novembre, quando sotto la propria abitazione era stato trovato in possesso di diverse dosi di cocaina, dopo averne cedute alcune ai clienti.

 

Il 25enne gambiano, invece, usava rifornirsi presso la coppia per poi spacciare in città, cocaina ma anche marijuana e hashish. I due cittadini dominicani sono stati arrestati presso la propria abitazione mentre il giovane del Gambia è stato rintracciato a Terni giovedì mattina, dopo due giorni di ricerche: senza fissa dimora, aveva presentato un ricorso contro la sua espulsione dopo il rigetto della domanda di protezione internazionale.

“Dalle indagini - riferisce la questura - sembrerebbe che l'arrestato 47enne investisse parte dei proventi dello spaccio, diverse migliaia di euro al mese, anche nelle scommesse dei combattimenti fra galli nella Repubblica Dominicana. Scommesse che effettuava online, da qui il nome 'Espuelas' dato all'operazione”. In mezzo alle curiosità, diverse, c'è il fatto che un altro nucleo particolarmente attivo nello smercio della droga in città, è stato scoperto e bloccato dagli inquirenti.