Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Narni, mancano tre nomine per l'associazione Corsa all'Anello

  • a
  • a
  • a

C’è tempo fino al 9 marzo, quindi ancora una settimana, per la presentazione delle candidature alle segreterie vacanti dell’associazione Corsa all’Anello di Narni: responsabile coreografia, ambiente, rievocazioni e cortei, responsabile spettacoli, mostre ed eventi culturali e responsabile attività equestri. Sono tre, quindi, ad oggi le figure che mancano per completare la rosa del direttivo che fa capo a Federico Montesi, riconfermato presidente alle elezioni di domenica 22 febbraio.

Per ora, oltre al presidente, le tre figure ufficiali sono quelle nominate la scorsa settimana dal consiglio comunale: Paola Benedetti, vicepresidente (prima donna nella storia della Corsa all’Anello a ricoprire il ruolo) e responsabile contabilità e finanza, Filippo Miliacca, responsabile infrastrutture e tutela dei cavalli e Sergio Pei, responsabile logistica e organizzazione sicurezza. Ci sono poi altri due membri, che hanno presentato la domanda entro i termini e che fanno parte delle nomine dirette del presidente: la new entry Luka Kenno, responsabile amministrazione e contatti che andrà ad affiancare Paola Benedetti ed Emiliano Luciani, responsabile delle pubbliche relazioni e comunicazione, che ha ricoperto il ruolo anche nel passato triennio. Il punto interrogativo ora sta sui due responsabili della segreteria coreografia e di quello della segreteria tecnica che dovrà affiancare Filippo Miiacca. Per ora non c’è niente di ufficiale, visto che gli interessati potranno presentare la loro candidatura entro il 9 marzo, ma ufficiosamente si sa che il presidente sta lavorando in maniera serrata per cercare nomi degni della candidatura, che possano andare a completare il direttivo.

Una cosa è certa: i tempi stringono. Se tutto andrà come previsto, seguendo ovviamente tutte le normative anti-Covid, la Corsa all’Anello dovrebbe tornare finalmente allo svolgimento tradizionale con la gara equestre la seconda domenica di maggio, quest’anno quindi, calendario alla mano, l’8 e l’inizio presumibilmente circa 15 giorni prima, vale a dire il fine settimana antecedente la festa della Liberazione, come da tradizione. Si dovrà lavorare al programma in maniera serrata e senza dubbio si dovrà contare molto sulle risorse interne alla Corsa all’Anello.