Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gatto si nasconde nel motore, viaggia nell'auto guidata dai proprietari e si perde. Ritrovata dopo un mese

  • a
  • a
  • a

Una gattina finisce nel vano motore dell’auto di famiglia che percorre quattro chilometri e poi una volta scesa da quella cuccia insolita si perde nel buio: grazie a una vera e propria task-force di solidarietà, dopo un mese viene ritrovata sana e salva. A Lama. Nella giornata in cui in tutta Italia si celebrano i gatti di ogni specie e taglia, ieri venerdì 17 febbraio, dalla periferia di San Giustino, a Selci, in provincia di Perugia, una storia a lieto fine che ha per protagonista Sofy, una gattina di undici anni, svanita nel nulla una domenica di gennaio gettando nel più totale sconforto le padroncine, Antonella Buschi e la figlia Noemi.

Da quel momento tutto il paese si è mobilitato per dar man forte ai proprietari di Sofy per le ricerche nel territorio circostante con le prime foto e le notizie della scomparsa pubblicate sui social network, come del resto accade in questi casi. E' stato attivato anche il servizio veterinario della Asl 1 Altotevere. “Una brutta storia, iniziata sicuramente con l’allontanamento della gatta che si era nascosta nel motore della nostra auto e poi trasportata inconsapevolmente da noi fino al momento in cui ha deciso di scendere ed è scomparsa non ritrovando più la strada di casa”, precisano ancora incredule ma felici, Antonella e Noemi.

Impaurita e infreddolita la gattina Sofy è stata trasferita all’ambulatorio veterinario della dottoressa, Beatrice Borrani, per una visita di controllo e le cure del caso necessarie a ridare al piccolo felino le sostanze nutrizionali e le terapie necessarie. Purtroppo molto spesso storie del genere non vantano un lieto fine. Sono tanti, troppi gli animali domestici che si smarriscono e non trovano più la strada di casa oppure che sono vittime di banali ma gravissimi incidenti. Stavolta è andata bene. Per la gioia di Antonella, Noemi e della stessa Sofy.