Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, il Comune approva un piano da 148 assunzioni entro il 2024

  • a
  • a
  • a

Un piano da 148 assunzioni nei prossimi tre anni: l’amministrazione comunale di Perugia accelera sul fronte del potenziamento della macchina. E’ stato infatti approvato, nel corso della seduta, dalla giunta, su proposta dell’assessore al personale Luca Merli, il fabbisogno di personale relativo al triennio 2022-2024 che sfiora le 150 assunzioni che vanno così ad aggiungersi a quelle operate negli ultimi anni. Nel corpo della delibera sono previste anche un paio di modifiche al regolamento dei concorsi, relativamente alle procedure che riguarderanno l’assunzione di agenti di polizia locale e del personale di area tecnica. Altri provvedimenti ricompresi nell’atto prevedono, infine, le progressioni interne (36 nel triennio), le assunzioni flessibili necessarie per far fronte alle esigenze di carattere eccezionale e temporaneo segnalate dagli uffici per il corretto espletamento dei servizi, due stabilizzazioni per la copertura degli ulteriori due posti di istruttore socio educativo assistenziale previsti nel 2022, l’integrazione del fondo delle risorse decentrate 2022 del personale dipendente.

 

 

Entrando nel dettaglio della manovra, le assunzioni a tempo indeterminato per il triennio indicato saranno complessivamente 148, così suddivise: 60 nel 2022, 52 nel 2023, 36 nel 2024. I settori dell’ente che verranno maggiormente potenziati sono il cantiere comunale (19 collaboratori professionali tecnici), quello degli informatici (16), degli istruttori amministrativi contabili (34), della polizia locale (20), del personale di area tecnica (19). “Le assunzioni - viene spiegato nella nota del Comune - saranno possibili grazie alla gestione virtuosa messa in campo nel recente passato che ha consentito di rispettare tutte le condizioni previste dalla normativa anche per il 2021”.

 

 

Con le nuove assunzioni riusciremo di fatto a valorizzare quelle unità operative dell’ente che risultano determinanti per il funzionamento dell’apparato – evidenzia l’assessore Luca Merli –, ma che oggi sono in sofferenza a causa dei molteplici pensionamenti: penso al cantiere comunale, alla polizia locale, alle aree tecniche ed amministrative".