Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, giovane ferito a colpi di fucile. Ricoverato in prognosi riservata

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

A Terni un 32enne è stato ricoverato in ospedale, nella serata di giovedì 10 febbraio, dopo essere stato ferito da più colpi di arma da fuoco esplosi a distanza ravvicinata. L’episodio è accaduto in via Visetti (nella foto di Stefano Principi), al quartiere Matteotti, all’ immediata periferia della città. Il 32enne si trovava nei pressi della sua abitazione.

Era riverso a terra in un lago di sangue. L’allarme era scattato all’inizio per un tentativo di furto sfociato nel sangue. E in pochi istanti sono arrivati sul posto i carabinieri. Si era pensato che il giovane avesse scoperto i ladri in casa restando gravemente ferito dai colpi sparati contro di lui. Ma con il passare dei minuti il quadro investigativo è apparso più complesso tanto che i militari dell’Arma stanno ancora indagando a 360 gradi. E ha iniziato a prendere corpo l’ipotesi della lite tra vicini per futili motivi che al momento è la più accreditata. L’aggressore avrebbe usato un fucile da caccia. Intanto ogni pista investigativa viene presa in esame con la massima attenzione. Gli inquirenti hanno già individuato tutte le persone legate al 32enne e che, in un modo o nell’altro, sono comparse sulla scena del fatto di sangue.

Il giovane, ferito dai colpi di arma da fuoco al torace e in altre parti del corpo, è stato ricoverato d’urgenza in ospedale. In serata è stato sottoposto a un lungo e delicato intervento chirurgico per l’asportazione dei pallettoni che non hanno leso organi vitali anche se i sanitari si sono comunque riservati la prognosi. Viste le sue condizioni di salute i carabinieri non hanno potuto interrogarlo mentre hanno sentito diversi testimoni per ricostruire al meglio una vicenda che ha ancora molti lati oscuri. Sono stati effettuati i rilievi sul posto per accertare con più esattezza la dinamica dei fatti. Al momento non ci sono indagati e non sono stati adottati provvedimenti restrittivi da parte della Procura.