Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Magione, proteste per l'ufficio postale di Sant'Arcangelo aperto solo tre giorni

Nicola Torrini
  • a
  • a
  • a

Continua il braccio di ferro sull’ufficio postale di Sant’Arcangelo, anche se Poste Italiane ha ribadito che non chiuderà confermando però l’apertura per soli tre giorni a settimana. Dopo le lettere di protesta inviate ai vertici di Poste italiane dalla Pro loco e dal sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, un gruppo di cittadini della popolosa frazione lunedì 24 gennaio si è addirittura ritrovato, con tanto di cartelli, davanti all’ufficio postale del paese per lamentare pubblicamente il perdurare dei disagi dovuti alla riduzione delle giornate di apertura dell’ufficio e alla presenza di un solo operatore al suo interno.

 

 

Una contrazione del servizio che va avanti da circa due anni, dall’inizio quindi dell’emergenza sanitaria, e che ha portato la pro loco di Sant’Arcangelo ad annunciare anche la possibilità che i cittadini ritirino tutti i loro risparmi depositati in Poste italiane nel caso non si giungesse a una soluzione definitiva dei problemi.

 

 

La risposta di Poste italiane non si è fatta però attendere: “L’azienda – cerca di rassicurare Poste – sta continuando a mettere in atto ogni azione necessaria a mantenere alto il livello di qualità del servizio, nonostante la situazione di emergenza sanitaria impedisca il normale accesso nelle sedi, al momento possibile solo in modo contingentato in osservanza alle disposizioni sul distanziamento sociale. La pandemia, infatti, si sta ripercuotendo anche sull’operatività delle sedi e si coglie l’occasione per ricordare che gli ambienti vengono sanificati regolarmente con l’obiettivo di garantire sempre e comunque il servizio ai cittadini, secondo le possibilità organizzative e nel rispetto delle regole a tutela della clientela e del personale”. “Attualmente – prosegue nella nota Poste italiane – anche in provincia di Perugia è confermata la presenza di contagi tra i dipendenti come in tante altre strutture del Paese. Poste rinnova l’invito a tutti i cittadini di recarsi negli uffici postali solo per le operazioni strettamente necessarie e che è possibile, collegandosi al sito Poste.it o tramite le app, usufruire di numerosi servizi da casa”.