Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, a San Costanzo torna la fiera: il programma delle celebrazioni e delle iniziative

  • a
  • a
  • a

A San Costanzo, patrono di Perugia insieme a San Lorenzo e a Sant’Ercolano, la festa si farà. E, a fianco delle celebrazioni religiose, l’amministrazione comunale per sabato 29 gennaio ha messo a punto un programma fra tradizioni e novità. Torna, infatti, durante tutta la giornata la fiera al borgo Bello con stand dedicati alla gastronomia, all’abbigliamento e all’artigianato; si rinnova alle 10,30 la consegna a palazzo dei Priori dei torcoli offerti dai forni della città alla Croce rossa e ai volontari della Protezione civile, in prima linea nella lotta alla pandemia.

 

 

La novità, invece, consiste nello svolgimento della prima edizione della corsa organizzata dal Comune insieme alle società Atletica Capanne ed Atletica Avis. La competizione è riservata alle categorie dei pulcini, esordienti (A,B e C) e ragazzi. Il via della prima gara sarà alle 15,15, l’ultima alle 16. Le iscrizioni potranno effettuarsi tramite il servizio on line della Fidal o inviando una mail all’indirizzo [email protected] entro le 20 di giovedì 27. 

 


Sono molto orgogliosa – ha detto l’assessore allo sport Clara Pastorelliper il fatto di essere riusciti a organizzare questa prima edizione che si svolgerà, sotto l’egida della Fidal, nel pieno rispetto di tutti i protocolli di sicurezza sportivi per il contenimento del Covid. Crediamo che la gara sia un modo divertente per avvicinare le nuove generazioni alla celebrazione di uno dei Patroni di Perugia consentendo loro di recuperare una parte importante delle nostre radici. Inoltre la competizione vuole rappresentare un segnale di fiducia nel segno della ripartenza”.
Il programma delle celebrazioni si completa con le due funzioni religiose venerdì 28 gennaio alle 18 nella basilica di San Costanzo, Primi Vestri con offerta dei doni e del cero da parte del sindaco di Perugia. La funzione sarà presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti e sarà riservata alle sole autorità civili e religiose. Sabato 29 alle 18 in cattedrale si terrà la solenne celebrazione eucaristica presieduta sempre dal cardinale con la partecipazione dei vescovi umbri e delle autorità.