Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, Jysk apre il punto vendita al Tulipano l'1 luglio 2022. Dieci posti di lavoro

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

Il taglio del nastro è previsto per il 1° luglio 2022, pandemia permettendo, ovviamente, visto che il rispetto dei tempi è soggetto alla possibilità di vedersi consegnati i locali in tempo utile per avviarne l’allestimento. Jysk, multinazionale danese dell’arredamento della casa e del giardino, presente in 50 Paesi del mondo con più di 3.000 negozi e 26 mila dipendenti, ha scelto un locale da 1880 metri quadrati al piano terra del Tulipano per aprire il suo punto vendita a Terni, dove creerà una decina di posti di lavoro diretti e altrettanti di indotto, tra trasportatori, montatori, artigiani, annessi e connessi.

 

Il country manager per l’Italia del gruppo, Cesare Bailo, spiega al Corriere i motivi della scelta di aprire nella città dell’acciaio, nel quadro dello sviluppo dei punti vendita che Jysk sta portando avanti nel nostro Paese.

“Attualmente abbiamo 66 negozi in Italia – attacca Bailo – il piano è di arrivare, in un triennio, a creare una rete capillare di 350 punti vendita dislocati in tutto il Paese. La nostra strategia aziendale è proprio quella della presenza sui territori, i nostri sono store di medie dimensioni, intorno al migliaio di metri quadrati di area vendita, più ovviamente la parte di magazzini e uffici. In Umbria abbiamo aperto l'8 dicembre 2021 a Corciano, a breve inaugureremo i nostri negozi a Todi e Trevi (rispettivamente il 22 aprile e il 6 maggio ndr)”.

Su Terni la scelta è ricaduta sul Tulipano. “Quando scegliamo una location – continua il responsabile italiano della multinazionale – è fondamentale ovviamente la posizione e il posizionamento all’interno di un contesto commerciale. Il Tulipano ci ha convinto perché è ben collegato a livello di viabilità e perché è destinato a diventare un punto di riferimento commerciale. Anche grazie a noi. Perché a Terni, come nelle altre città, contiamo di restarci molto a lungo”.

 

Nell’era delle vendite online, Jysk dà invece molta importanza alla proposta “in presenza”, come si dice al tempo del Covid. “Certamente – continua Bailo – perché noi vendiamo una tipologia di merce che si preferisce vedere dal vivo. Arredamento per la casa, materassi, decorazioni, mobili da giardino sono prodotti che si vogliono provare, toccare di persona prima di acquistarli ed è questo il motivo per cui noi vogliamo essere presenti il più possibile nelle varie città italiane. In più a Terni, e in Umbria in generale, siamo convinti di intercettare una forte richiesta soprattutto per l’arredamento da giardino. E i primi risultati di Corciano sono proprio in questa direzione”.

L’imprenditore Giunio Marcangeli, proprietario del Tulipano, consegnerà a Jysk i locali finiti entro il mese di aprile 2022, fatti sempre i debiti scongiuri legati a scongiurabili rallentamenti causa pandemia. Da quel momento in poi verranno completati i lavori propedeutici all’allestimento del negozio. Quanto alla selezione del personale, “l’unico modo di candidarsi è attraverso il nostro sito – conclude Bailo – perché svolgiamo noi direttamente le selezioni, a garanzia della massima trasparenza”.