Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, in Umbria altri due morti. Ma secondo i dati la diffusione inizia a essere in calo

  • a
  • a
  • a

Il Covid in Umbria: ancora due decessi, nuovi positivi in lieve calo e ricoveri complessivamente stabili. E' questa la situazione della pandemia nel territorio regionale stando ai dati diffusi attraverso il bollettino di oggi, giovedì 20 gennaio. Sono stati rilevati 2.133 casi di nuovi positivi in relazione a 16.600 tamponi analizzati. Il tasso di positività è del 12.8% (a livello nazionale è del 17), due punti in meno della giornata precedente (14.7%). Sono state ufficializzate 2.190 guarigioni, quindi il numero degli attualmente positivi diminuisce di 59 persone. I ricoverati sono 213, uno in meno rispetto al precedente bollettino. Undici in terapia intensiva: +1. Il totale delle vittime sale a 1.577.

Nel complesso la pressione ospedaliera secondo la Fondazione Gimbe, diretta da Nino Cartabellotta, risulta oltre la soglia critica, ma l'occupazione dei posti di terapia intensiva è migliore rispetto alla media nazionale. Emerge dall'aggiornamento settimanale relativo al periodo 12-18 gennaio. Nei reparti ordinari è occupato il 31.1% dei posti disponibili, mentre la media nazionale è del 29.8. Nelle terapie intensive, invece, la percentuale è del 12.8%, quando la media nazionale è del 17.8%.

Dallo studio della Fondazione Gimbe, emerge inoltre anche che l'Umbria fa registrare il miglior dato a livello nazionale per quello che riguarda l'andamento dei contagi, che risultano in diminuzione, così come l'incidenza settimanale per 100mila abitanti. Numeri che confermano una tendenza alla discesa della curva pandemica, seppur ancora moderata. La variazione percentuale dei nuovi casi è del -25,9%. Si tratta del dato migliore di tutto il Paese, visto che la media nazionale si attesta al +3%. Relativamente all'incidenza settimanale per ogni 100 mila abitanti, invece, l'Umbria registra il dato di 3.063, in calo rispetto alla scorsa settimana quando era 3.979. Anche in questo caso, la regione mostra la miglior performance a livello nazionale. L'attuale media del Paese è 4.296.